venerdì 25 settembre 2015

quarantaduesimo giorno

MARIA, REGINA DEI PROFETI, pregate per noi!



INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO : per la famiglia e il matrimonio, per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali

ROSARIO - Glorioso

MEDITAZIONE

Papa Benedetto XVI ha detto: "Il cuore aperto a Dio, purificato dalla contemplazione di Dio, è più forte dei fucili e delle armi di ogni genere ... il maligno ha potere in questo mondo, come sperimentiamo continuamente; egli ha potere, perché la nostra libertà continuamente si lascia condurre via da Dio. " Il motto del Maligno è "Non Serviam", "Io non voglio servire". Il nostro motto giornaliero deve stare in contrasto con questo; esso deve essere identico a Maria: "Serviam!""Io ti servirò!"

Questo ci porta alla chiave di piano di Papa Giovanni Paolo II per il nuovo millennio, come ci chiede di mettere da parte la nostra disconnesssione e ricominciare a contemplare il volto di Cristo. E 'chiaro che il Santo Padre ci incoraggiava a porre il nostro accento sulla riconnessione alla vita divina di Dio, che viene definito classicamente come il necessarium unum, l'unica cosa necessaria.

L '"unica cosa necessaria" costituisce il fondamento essenziale per la vita interiore e consiste nel sentire la parola di Dio e di vivere per essa (io servirò!). Esso deriva dalla storia di Marta e Maria (Lc 10, 38-42), dove per prima cosa vediamo che, incredibilmente, la Seconda Persona della Santissima Trinità era seduto proprio nel loro salotto. Ora, Marta resta impegnato con il protocollo di buona e nobile di ospitalità mentre Maria si trova ai piedi di Gesù, gli occhi fissi sul suo volto santo, scrutando la sua anima, attaccata ad ogni sua parola. Maria è in realtà in adorazione, immersione in tutto ciò che il nostro Signore vuole darle. Mi piace dire che lei è "Maria-nari" Maria che si immerge nelle grazie di Dio. Maria aveva capito ciò che Sant'Agostino ha detto: ". Dio ama ciascuno di noi come se ci fosse solo uno di noi". Notevole!

Quando Marta si oppone alla mancanza di attività di Maria, Gesù dice a Marta che lei si sente ansiosa e arrabbiata per molte cose, mentre Maria si è scelta la parte migliore, la "sola cosa necessaria" (unum necessarium). Maria era quella che stava facendo sentire l'ospite davvero accolto mentre Marta è rimasta distaccata, passando attraverso i movimenti delle esigenze di protocollo. Dio è luce e amore e verità Che porta ordine, significato e serenità alla nostra vita. Mentre se noi rimaniamo disconnessi dalla nostra Fonte, rimaniamo facilmente agitato e frustrato nella nostra esistenza disordinato e caotico, mentre continuiamo a camminare nelle tenebre.

Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

Nessun commento:

Posta un commento