lunedì 14 settembre 2015

trentaduesimo giorno

Maria, casa d'oro, prega per noi


INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: per la famiglia e il matrimonio, per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali

ROSARIO - Glorioso

MEDITAZIONE

Papa Urbano II lanciò la prima crociata nel 1095 con l'obiettivo primario della riconquista cristiana della città sacra di Gerusalemme e la della Terra Santa. Così grande era stato il discorso del papa a Clermont, in Francia, in quel giorno che la folla è stato ispirata a gridare: "!! Deus Vult Deus Vult" ("E 'la volontà di Dio! E' la volontà di Dio!"). Questo divenne il grido di battaglia dei cavalieri coraggiosi e nobili che hanno cercato di recuperare quella terra santa.

Nel nostro mondo secolarizzato notevolmente moderno,  non c'è mai stata più grandela necessità di recuperare il terreno ceduto del sacro. Mentre quasi un millennio fa, Papa Urbano II ha sfidato gli aspiranti guerrieri per "recuperare il sacro", ai nostri giorni è stato il Papa Giovanni Paolo II, nella sua  Lettera apostolica Novo millennio ineunte, del 6 GENNAIO 2000 , che ci ha fatto il suo fervido invito  a mettere da parte ogni timore e perseguire obiettivi apostolici audaci che sono radicati profondamente nella preghiera. Questa è una chiamata per tornare alla nostra prima priorità, la chiamata universale alla santità: "tutti i fedeli cristiani ... sono chiamati alla pienezza della vita cristiana e alla perfezione della carità".

La devastazione spirituale degli ultimi decenni ha costretto Giovanni Paolo II a elaborare il suo piano per il nuovo millennio. Nel suo piano, ha sottolineato l'importanza di "ripartire da Cristo": "No, non ci salverà, una formula, ma una Persona." Così, ha richiamato ad iniziative pastorali che si concentrassero sulla "pedagogia della santità" e sulle "scuole di preghiera". San Francesco d'Assisi  afferma che la pedagogia della santità sia il fondamentale punto di partenza: "Consacrati e santificherai la società."

Papa Giovanni Paolo II ci sfida a prendere in considerazione questo: "dal momento che il battesimo è un vero ingresso nella santità di Dio, attraverso l'inserimento in Cristo e l'inabitazione del suo Spirito, sarebbe un controsenso accontentarsi di una vita mediocre, vissuta all'insegna di un'etica minimalistica e di una religiosità superficiale Chiedere a un catecumeno: Vuoi ricevere il battesimo '? significa allo stesso tempo, chiedergli: Desideri diventare santo '? Significa porgli davanti la natura radicale del discorso della Montagna:. Siate perfetti come il Padre vostro celeste è perfetto '(Mt 5,48)"

Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

Nessun commento:

Posta un commento