sabato 12 settembre 2015

ventinovesimo giorno

Maria, Rosa Mistica, prega che riceviamo il frutto della castità!


INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: per la famiglia e il matrimonio, per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali

ROSARIO - Luminoso

LA PAROLA DI DIO
L'occhio è la lampada del corpo; se il tuo occhio è chiaro, tutto il tuo corpo sarà pieno di luce. (Matteo 6,22)

Non sapete che siete tempio di Dio e che lo Spirito di Dio abita in voi? Se uno distrugge il tempio di Dio, Dio distruggerà lui. Perché il tempio di Dio è santo, e questo tempio siete voi. (1 Corinzi 3,16)

PAROLE DEGLI EROI
Non dire che hai la mente casta se hai gli occhi impuri, perché un occhio impuro è il messaggero di un cuore impuro. -S. Agostino

Ora, anche se l'epoca delle persecuzioni si è allontanata, la nostra pace ha comunque il suo martirio, perché anche se non pieghiamo il collo alla spada, dobbiamo piegarlo ad un'arma spirituale che uccida i desideri carnali nei nostri cuori. -Papa S. Gregorio I

MEDITAZIONE
La castità esprime la raggiunta integrazione della sessualità nella persona e conseguentemente l'unità interiore dell'uomo nel suo essere corporeo e spirituale. La sessualità, nella quale si manifesta l'appartenenza dell'uomo al mondo materiale e biologico, diventa personale e veramente umana allorché è integrata nella relazione da persona a persona, nel dono reciproco, totale e illimitato nel tempo, dell'uomo e della donna.
La virtù della castità, quindi, comporta l'integrità della persona e l'integralità del dono.
(CCC 2337)
La persona casta conserva l'integrità delle forze di vita e di amore che sono in lei. Tale integrità assicura l'unità della persona e si oppone a ogni comportamento che la ferirebbe. Non tollera né doppiezza di vita, né doppiezza di linguaggio.
 (CCC 2338)
La castità richiede l'acquisizione del dominio di sé, che è pedagogia per la libertà umana. L'alternativa è evidente: o l'uomo comanda alle sue passioni e consegue la pace, oppure si lascia asservire da esse e diventa infelice. 224 « La dignità dell'uomo richiede che egli agisca secondo scelte consapevoli e libere, mosso cioè e indotto da convinzioni personali, e non per un cieco impulso o per mera coazione esterna. Ma l'uomo ottiene tale dignità quando, liberandosi da ogni schiavitù delle passioni, tende al suo fine con scelta libera del bene, e si procura da sé e con la sua diligente iniziativa i mezzi convenienti ».
(CCC 2339)

Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

Nessun commento:

Posta un commento