domenica 30 settembre 2018

Il consiglio di Papa Francesco per lottare contro il diavolo e un cavaliere da imitare!

Mi è piaciuta molto la strategia di Papa Francesco per la lotta contro il diavolo in questo mese missionario: pregare ogni giorno un rosario con l'antica preghiera mariana conosciuta come "Sub Tuum Praesidium" e la preghiera a S. Michele di Papa Leone XIII.
Mi ha colpito molto, perchè proprio nel giorno in cui è stato fatto questo annuncio stavo leggendo un libro che mi avevano regalato in cui si proponeva nel mese di ottobre una meditazione per ogni mistero del Rosario di Padre Kolbe.
L'associazione viene subito in effetti, perchè ormai è da tutti risaputo che S. Massimiliano decide di creare la rivista "Il Cavaliere dell'Immacolata" proprio dopo aver visto sfilare a Roma un corte della massoneria con uno stendardo all'inverso in cui, cioè, il diavolo schiacciava S. Michele. Ed ecco che il giovane Padre Massimiliano si arruola per combattere contro i nemici della chiesa.
Padre Massimiliano non è una star da chiesa, come molti sacerdoti e missionari del nostro tempo. Sono in pochi a dirlo e a scriverlo, ma  S. Massimiliano è un genio, una persona intelligente, colta, piacevole, una persona calata profondamente nel mondo. Ve lo dimostro con lo stralcio di una lettera che scrive ad un suo superiore: “Non solo difendere la fede, contribuire alla salvezza della anime, ma con un ardito attacco, non badando affatto a se stessi, conquistare all’Immacolata un’anima dopo l’altra, un avamposto dopo l’altro, inalberare il suo vessillo sulle case editoriali dei quotidiani, della stampa periodica e non periodica, delle agenzie di stampa, sulle antenne radiofoniche, sugli istituti artistici, sui teatri, sulle sale cinematografiche, sui parlamenti, sui senati, [in una] parola, dappertutto su tutta la terra; inoltre vigilare affinché nessuno mai riesca a rimuovere quei vessilli”(Lettera al Provinciale padre Kornel Czupryk del 21 dicembre 1928). 
Ed è proprio questo mix di Rosario e "illuminazione del mondo", l'arma di questo grande Cavaliere che possiamo usare. 
Mi hanno raccontato che tanti anni fa, i due mesi mariani di ottobre e di maggio erano dei grandi momenti di missione ed evangelizzazione. Si invitava un missionario e da lui ci si lasciava scuotere per crescere spiritualmente. La mia proposta è invitare lui...so che lo Spirito Santo troverà, per voi, il modo per invitarlo e, per Padre Massimiliano, il modo per arrivare fino a voi. 
C'è un'immagine che mi piace tanto, forse perchè mi somiglia un pò: quella di una donna in abito da sposa che indossa anfibi da combattimento. Credo che la sposa del Messia debba essere così.
Maranathà, vieni Signore!