giovedì 8 ottobre 2015

cinquantaquattresimo giorno

Nostra Signora del Buon aiuto, prega per noi!


 INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: per la famiglia e il matrimonio, per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali

ROSARIO - DOLOROSO

MEDITAZIONE

Gli eroi della nostra fede sono i santi guerrieri che ci hanno preceduto. Dio ha operato potentemente e miracolosamente attraverso di loro. Pertanto, dobbiamo studiare i loro modi di fare. In umiltà, obbedienza,  fiducia, ci chiediamo: Come hanno fatto a rimanere così ben collegati, in così forte amicizia con Dio, in modo che il Sua fiume di grazia soprannaturale potesse fluire così liberamente attraverso di essi? Cosa questi "segnati di Cristo" ci insegnano circa le discipline spirituali ideali, sul regime quotidiano di preghiera?

La preghiera è la nostra eccezionale risorsa soprannaturale per combattere le insidie ​​del nemico. S. Alfonso ha detto: "La preghiera è, senza ombra di dubbio, l'arma più potente il Signore ci dà per vincere il male ... ma dobbiamo veramente metterci in preghiera, non basta solo dire le parole, deve venire dal cuore; inoltre la preghiera deve essere continua, dobbiamo pregare non importa in che tipo di situazione in cui ci troviamo: la guerra in cui siamo impegnati è in corso, così anche la nostra preghiera deve essere in corso ".

Ci viene chiesto di consentire alla grazia di Dio di tendersi attraverso di noi per un mondo in attesa, ma nemo dat quod non habet (nessuno dà ciò che non ha). Padre McCloskey fa giustamente notare che queste sette abitudini eccezionali di preghiera sono il modo di immagazzinare l'energia spirituale per essere usati per portare Cristo agli altri. Santa Bernadette ha detto:. ". Non basta essere un canale per la grazia, ma un serbatoio, un serbatoio traboccante Non appena un canale ha ricevuto la grazia che si riversa fuori un serbatoio attende di essere riempito e poi offre la grazia a coloro che vengono a trarre dalla sua sovrabbondanza. "

I punti seguenti sono basati in gran parte sulle Sette abitudini quotidiane di John McCloskey delle Santi persone apostoliche e comprendono:

L' offerta del mattino
Preghiera Mentale (almeno 15 minuti)
Lettura spirituale (almeno 15 minuti)
Santa Messa e Comunione
L'Angelus (a mezzogiorno)
Il Santo Rosario
Breve Esame di coscienza (di notte)

Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

mercoledì 7 ottobre 2015

cinquantatreesimo giorno

NOSTRA SIGNORA DI GUADALUPE, prega per noi!


INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: per la famiglia e il matrimonio, per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali

ROSARIO - Gioioso

MEDITAZIONE

Le Indagini del Gallup, il National Opinion Research Center e l'Organizzazione Pew concludono che le persone spiritualmente impegnate hanno due volte più probabilità di essere "molto felice"nelle relazioni rispetto alle persone meno religiosamente impegnate. Perfino gli analisti secolari sembrano fare salti mortali cercando di spiegare la semplice realtà che non c'è altro modo autentico e appagante di vivere diverso da una vita soprannaturale.

S. Paolo scrive: "L'uomo lasciato alle sue forze non comprende le cose dello Spirito di Dio: esse sono follia per lui e lui non è capace di intenderle, perché di esse si può giudicare per mezzo dello Spirito" (1 Cor 2,14). Chi agisce solo usando la sua o le sue facoltà umane (intelligenza e volontà) è una persona che può essere saggio solo nelle cose del mondo. Egli rimane superficiale e mondano. Ha un cuore che è indurito alla presenza di Dio. Il profeta Geremia scrive: "Maledetto l'uomo che confida di esseri umani, che cerca la sua forza nella carne, il cui cuore si allontana dal Signore. Egli è come un cespuglio sterile nel deserto, che non gode di alcun cambio di stagione, ma si trova in rifiuti di lava, una terra di salsedine dove nessuno può vivere "(Ger 17, 5-6).

Tuttavia, tutta la Bibbia (ad esempio, Sal 1, Ger 17, Ap 22) ci viene detto che i beati sono quelli che hanno fiducia Dio e nei suoi comandi; sono come alberi piantati accanto a corsi d'acqua. Questi alberi sono pieni di vita (le foglie rimangono verdi) e soddisfano il loro scopo (produzione di frutta), anche di fronte alle sfide della vita. I commenti Navarra della Bibbia dicono: "L'uomo spirituale è il cristiano rinato con la grazia di Dio, la grazia eleva le sue facoltà per permettergli di eseguire azioni che hanno un valore soprannaturale attraverso atti di fede, speranza e carità. Una persona che si trova nello stato di grazia è in grado di percepire le cose di Dio, perché porta con sé lo Spirito nella sua anima nella grazia, e ha la mente di Cristo, l'atteggiamento di Cristo. Non abbiamo alternative, 'San Josemaría Escrivá insegna, ci sono solo due possibili modi di vivere su questa terra: o si vive una vita soprannaturale, o viviamo una vita animale e tu e io possiamo vivere solo la vita di Dio, una vita soprannaturale '(Amici di Dio) "..

Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

lunedì 5 ottobre 2015

cinquantaduesimo giorno

NOSTRA SIGNORA D'AMERICA, prega per noi!


INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: per la famiglia e il matrimonio,  per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali

ROSARIO - Glorioso

MEDITAZIONE

Un re è colui che guida gli altri verso Dio. Un buon re è colui che dà il buon esempio. Un buon re è colui che mette quelli di cui si occupa davanti a se stesso. Cristo Re disse: "Io non sono venuto per essere servito, ma per servire". E allora Lui si mise sulle ginocchia e lavò i piedi sporchi dei discepoli. Egli disse loro: "Vuoi essere grande o essere schiavo di tutto il resto?" (Mt 20: 27-28, Gv 13, 4-5).

Come racconta Jean-Baptiste Chautard nel suo libro L'anima dell'apostolato, Papa San Pio X stava conversando con un gruppo di suoi cardinali un giorno. Il papa ha chiesto loro:

"Qual è la cosa di cui oggi c'è più bisogno per un investimento nella società?"

"Costruire scuole cattoliche", ha detto uno.

"No."

"Altre chiese", ha detto un altro.

"Ancora no".

"Accelerare il reclutamento di sacerdoti", disse un terzo.

"No, no", ha detto il Papa, "la cosa più necessaria di tutto, in questo momento, è che ogni parrocchia possieda un gruppo di laici che saranno allo stesso tempo virtuosi, illuminati, risoluti, e veramente apostolici".

Chautard prosegue: "Ulteriori dettagli ci permettono di affermare che questo santo papa alla fine della sua vita ha visto qualche speranza per la salvezza del mondo ase il clero avesse usato il suo zelo per formare cristiani fedeli pieni di ardore apostolico, per la predicazione con la parola e con l'esempio , ma soprattutto con l'esempio. Nella diocesi in cui ha prestato servizio prima di essere elevato al papato, ha dato meno importanza alla (conta) dei parrocchiani che alla lista dei cristiani capaci di irradiare un apostolato. Era il suo parere che le truppe d'assalto potevano formarsi in qualsiasi ambiente ".

"Truppe d'assalto" è in realtà un termine militare che si riferisce a formazioni di fanteria, che insieme con unità di supporto, sono create per condurre un attacco. Considerate le forze alleate della seconda guerra mondiale che si sono mosse verso le spiagge della Normandia durante il D-Day, 6 giugno 1944. Questa prima ondata di uomini sapeva benissimo che le loro possibilità erano estremamente povere e che mai avrebbero lasciato quella spiaggia da vivi, ma sapevano che qualcuno avrebbe dovuto farlo. E' una possibilità che il santo Papa San Pio X avrebbe usato un termine militare, truppe d'assalto, per descrivere la più necessaria necessità dei nostri tempi. Il papa è risoluto nel riconoscere che siamo in lotta spirituale, un valore raro, cioè quello di essere disposti ad essere la punta della lancia, l'avanguardia, santi guerrieri senza paura .

Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

La "grande apostola della Misericordia" Faustina Kowalska

In questa splendida corolla di santi che adorna la settimana iniziale di ottobre, c'è Faustina. Per lei abbiamo un amore particolare, da sempre, ma quest'anno il papa ce la indica come un valido accompagnamento per l'anno della Misericordia che sta per iniziare.
Nella bolla di Indizione dell'anno giubilare, Misericordiae Vultus, il papa si esprime così: "La nostra preghiera si estenda anche ai tanti santi...in particolare il pensiero è rivolto alla grande apostola della Misericordia, S. Faustina Kowalska. Lei che fu chiamata ad entrare nelle profondità della Divina Misericordia, interceda per noi e ci ottenga di vivere e camminare sempre nel perdono di Dio e nell'incrollabile fiducia nel suo amore". 
Queste parole del papa mi sembrano utili a preparare il nostro cuore all'avvento di questo anno così importante e necessario per noi e la chiesa tutta attraverso l'aiuto di colei che in modo speciale e semplice ha avuto l'onore di essere definita la "grande apostola della Misericordia".
Mi piacciono molto e le propongo a me a a voi come preparazione a questo grande Giubileo le due intenzioni per cui Francesco ci spinge a chiedere l'intercessione di Faustina.
La prima è "vivere e camminare sempre nel perdono di Dio": l'esperienza del perdono, di quell'abbraccio del Padre che rigenera, ci converte e ci rinnova. Sapere che Dio è così grande da difenderci dagli errori che noi stessi abbiamo fatto, ci aiuta a restare i piccoli destinatari del Regno di Dio, ci consente di essere presi in braccio. Immagino che questo cammino somigli al rientrare nel grembo di Dio che in ebraico ha la stessa etimologia della parola misericordia, rachem.
Chiediamo questo a Faustina che lavora in modo speciale in questo campo. Chiediamole di sperimentare questo processo di crescita inverso a quello che il mondo ci impone. Ci aiuterà a guardare la nostra anima come la vede Dio e a fare i passi giusti per gettarci in quell'abisso di Misericordia che è il grembo della Trinità.
La seconda intenzione è "l'incrollabile fiducia nell'amore di Dio". In questo aspetto, la nostra Faustina ha avuto un particolare training da parte di Gesù stesso. Leggete un po' cosa le dice: "Le grazie della Mia misericordia si ottengono con un solo vaso che è la fiducia. Più un'anima ha fiducia, più riceverà. Le anime che hanno una fiducia illimitata, sono un grande conforto per me, perché verso tutti i tesori delle mie grazie in loro. Sono contento quando chiedono molto, perché è mio desiderio dare loro molto, moltissimo. D'altra parte, io sono triste quando le anime chiedono poco, perché si restringono i loro cuori". 
Faustina ha speso tutta la vita ad esercitarsi nell'allargare il vaso del suo cuore, abbandonandosi totalmente nelle mani di quel Gesù che stava rivoluzionando la sua vita e, attraverso di lei, tutta la chiesa con la potenza del suo messaggio di Misericordia. Sorrido, pensando all'attenzione che ha avuto nella progettazione e realizzazione del quadro, a quanto tenesse a quella frase: "Gesù confido in te", che altro non è che una dichiarazione di fiducia incrollabile dell'amore di Dio.
Prepariamo il vaso del nostro cuore con la fiducia in Gesù, nel suo amore, perché lo Spirito Santo è pronto a versare le grazie della Misericordia.
Allora, siete dei nostri?
Mi piacerebbe che tutti i lettori di questo blog preparassero il vaso del loro cuore, perché diventi tanto largo da accogliere tutte le grazie che Gesù in questo anno ha da versare in noi.
Preparaci Faustina, tu che vedi tutto quello che Gesù ha tra le mani, ad essere pronti ad accogliere le grazie e concedici di renderlo felice, così come hai fatto tu.
Maranatha, Vieni Signore!

cinquantaduesimo giorno

MARIA, REGINA DELLA PACE, prega per noi!


ROSARIO INTENZIONI DI PREGHIERA: per la famiglia e il matrimonio, per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali

ROSARIO - Gioioso

MEDITAZIONE

Padre Robert Barron dice: "Un profeta è qualcuno che parla per Dio. Il suo compito è quello di parlare della parola di Dio, a tempo e fuori (se quella parola è popolare o no). Ciò significa che si dovrebbe essere un lettore di teologia e spiritualità per, come san Pietro ha detto, dare ragione della speranza che è in voi. Stiamo vivendo in un momento in cui la religione è sotto attacco. Se qualcuno ti ha sfidato, potrebbe dare ragione della speranza che è in voi? "

Per Papa Leone XIII essere un profeta significa che siamo "nati per il combattimento": "se indietreggiamo davanti un nemico, o manteniamo il silenzio, quando da ogni lato tanti clamori sono sollevati contro la verità, mostriamo quanto un uomo sia privo di carattere o che intrattenga dubbi sulla verità di ciò che professa di credere. Gli unici che vincono quando i cristiani rimangono tranquillo ", egli dice," sono i nemici della verità. Il silenzio dei cattolici è particolarmente preoccupante perché spesso un paio di parole in grassetto avrebbero vinto le false idee. " "I cristiani sono,"  continua Leone, "nati per il combattimento." Fa parte della loro natura seguire Cristo sposando le idee impopolari e difendendo la verità a caro prezzo per se stessi.

L'elemento sorpresa spesso ci coglie di fronte alla possibilità di difendere la fede dagli attacchi o di condividere la nostra fede perché è così importante per noi. Quei momenti spesso vanno e vengono piuttosto rapidamente. Questi possono essere viste come "momenti di insegnamento", perché ci insegnano ad essere meglio preparati la prossima volta che succede. Questo è il motivo per cui è essenziale per noi fare i preparativi necessari per lo sviluppo di dichiarazioni brevi ma di forte impatto o citazioni che in realtà lasciano, in un breve momento, un segno spirituale sui destinatari. Nel mondo delle pubbliche relazioni, questi è definito parlare per punti o, come Papa Leone XIII li chiamava, "mettere alcune parole in grassetto." Un punto per parlare in discussione o in un discorso è una dichiarazione succinta, già progettata per supportare in modo persuasivo un lato assunto per affrontare un problema. Tali dichiarazioni possono essere sia free standing o creati come punti di discussione dell'opposizione. Sì, si dovrebbe studiare teologia e spiritualità, ma, come frecce nella faretra, è necessario che questi punti di discussione preparati e memorizzati, siano pronti ad essere sparare. Più di ogni altra cosa, prima ancora di aprire la bocca, fate un respiro profondo e chiedere allo Spirito Santo di parlare attraverso di voi con amore.

Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

domenica 4 ottobre 2015

cinquantunesimo giorno

MARIA, REGINA DELLE FAMIGLIE, prega per noi!



INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: per la famiglia e il matrimonio,  per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali

ROSARIO - Doloroso

MEDITAZIONE

Padre Robert Barron dice: "Un sacerdote prega per gli altri, intercede,  esegue i sacrifici. I sacerdoti sono camminatori di confine. Camminano sul confine tra cielo e terra. Essi sono mediatori come amici di Dio e amici della razza umana. Portano la divinità e l'umanità insieme. Ciò significa che un sacerdote deve essere una persona di preghiera di intercessione e di preghiera per conto di altri. E piace a Dio incanalare la Sua cura provvidenziale proprio attraverso di noi e attraverso la strumentalità della nostra preghiera ".

Ricordiamo l'ultima riga dell' Ethos del guerriero: "Io non lascio mai un compagno caduto." Quando ho letto questo, penso di recente ai destinatari della Medal of Honor . Si racconta che abbiano camminato  attraverso una pioggia di proiettili per salvare i loro compagni dalle grinfie del nemico. La situazione è molto simile nel regno spirituale. Quando i nostri cari sono "morti nel peccato", essi non solo sono separati da Dio, ma perdono il loro desiderio di cercare Dio. Alcuni diventano così lontani da Dio, che trovano ripugnante tutte le cose spirituali. Quindi, la preghiera, la Santa Messa, la lettura spirituale, ecc... tutto diventa noioso e, per alcuni, addirittura detestabile quando sono morti dentro:è un no alla Vita Divina. Essi sono, letteralmente, catturati dietro le linee nemiche (imprigionati nella loro mondanità) senza via d'uscita se non viene avviata qualche campagna di ricerca e soccorso. Il nostro amore, la cura, e le preoccupazioni per loro riguardano la loro salvezza eterna? Ricordate l' Ethos del guerriero: "Io non lascio mai un compagno caduto!"

San Giovanni Maria Vianney ha capito questa necessità fondamentale di gridare a Dio nella preghiera a nome di quelli che sono catturati nelle grinfie del nemico e non sono in grado di salvare se stessi:

"Non riesco a smettere di pregare per i poveri peccatori che sono sulla strada per l'inferno. Se vengono a morire in quello stato, essi saranno persi per l'eternità. Che peccato! Dobbiamo pregare per i peccatori! Pregare per i peccatori è la più bella e utile di preghiere perché non sono sulla via del cielo, le anime del purgatorio sono sicuri di entrarvi, ma i poveri peccatori saranno persi per sempre. Tutte le devozioni sono buone, ma non c'è migliore cosa migliore della preghiera per peccatori. Quante anime possiamo convertire con le nostre preghiere! ... Non solo sarebbe un contributo alla gloria di Dio questa santa pratica di pregare per i peccatori, ma si otterrebbe l'abbondanza della grazia. Il buon Dio mi ha fatto vedere quanto ama che io preghi per i poveri peccatori. Non so se sia davvero una voce che ho sentito o un sogno, ma, qualunque cosa fosse, mi ha svegliato e mi ha detto che per salvare un'anima in stato di peccato la preghiera è più gradita a Dio di tutti i sacrifici. "

Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

venerdì 2 ottobre 2015

cinquantesimo giorno

MARIA, REGINA DEL SANTO ROSARIO, prega per noi!


INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO:  per la famiglia e il matrimonio, per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali

ROSARIO - Luminoso

MEDITAZIONE

L'ammissione in forza per il combattimento d'elite di Cristo inizia sapendo che dal battesimo siete stati commissionati dal Signore Gesù Cristo, per compiere una missione. È la missione di salvare le anime Questa missione non può essere realizzato senza entrare in conflitto con il mondo , la carne e il diavolo. Non è una missione per i deboli di cuore o per coloro che desiderano prendere la larga strada per il paradiso. È la via della guerra, della battaglia spirituale ".

"La Santità", scrive Benedetto XVI, "ha la sua più profonda radice nella grazia del battesimo, nell'essere innestati nel mistero pasquale di Cristo, con il quale il suo Spirito viene comunicato a noi, e la sua stessa vita, come il Risorto". Gesù Cristo è colui che il Padre ha unto con lo Spirito Santo e stabilito come Sacerdote, Profeta e Re. Tutto il Popolo di Dio partecipa a queste tre funzioni di Cristo e reca le responsabilità di missione e di servizio che ne derivano (CCC 783).

Nel Diario di Santa Faustina (742), il nostro Signore si esprime così:

"Vi do tre modi per dimostrare misericordia verso il prossimo:. Il primo con le azioni, la seconda con la parola, il terzo con la preghiera. In questi tre gradi è racchiusa la pienezza della misericordia ed è una prova indiscutibile di amore per me . "

Notate come sono presenti nei corrispondenti uffici di sacerdote, profeta e re questi tre gradi di misericordia: preghiera parola e azione. Fin dai primi giorni della nostra appartenenza al Corpo Mistico di Cristo, noi siamo, in sostanza, commissionati ufficiali della Chiesa militante. In altre parole, il potere dello Spirito Santo, per combattere le anime malvagie e salvarle procede proprio attraverso le tre funzioni di Cristo: Sacerdote, Profeta e Re.



Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

quarantanovesimo giorno

MARIA, Regina assunta in Cielo, prega per noi!


INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: per la famiglia e il matrimonio, per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali

ROSARIO - Glorioso

MEDITAZIONE

Il Credo del soldato del Esercito degli Stati Uniti afferma: "Io sono disciplinato, fisicamente e mentalmente forte, addestrato e competente nei miei compiti di guerra." L'ex Marines Eric Greitens ha detto: "Una delle cose che rende un guerriero un vero combattente è che si dedica a sviluppare la sua forza al servizio agli altri."

Che si tratti di un Marines o di un Santo, ammiriamo chi mette tutto sulla linea "all in!" :coloro che sono totalmente dedicati alla missione. In campo militare, questo impegno si rivela nella Warrior Ethos, quattro linee semplici incorporati nel Credo del soldato:

Metterò sempre la missione al primo posto.
Non potrò mai accettare la sconfitta.
Non potrò mai smettere.
Non potrò mai lasciare un compagno che è caduto.
Sostenute e sviluppate attraverso la disciplina, l'impegno e l'orgoglio, queste quattro linee di motivazione consentono ad ogni soldato di perseverare e, in ultima analisi, di rifiutare la sconfitta. Che cosa accadrebbe se ci siamo dedicati alla formazione e alla missione di Gesù Cristo con la stessa intensità di Eric Greitens ei suoi compagni si sono dedicati alla "Warrior Ethos" e alla loro formazione per diventare Marines? Che cosa ci impedisce di diventare, in sostanza, guarnizioni per Cristo?

State imparando le operazioni speciali, le tecniche e le procedure per la ricerca e il salvataggio nelle missioni dei compagni caduti (quelli che sono diventati deboli nella fede). Anche se raramente esercitata dai cattolici oggi, questa forza soprannaturale e queste tecniche sono doni veramente autentici della Chiesa che sono testati sul campo. Dobbiamo impegnarci per il loro rinnovamento se vogliamo sperare di arginare la marea del male e salvare i nostri cari perduti che possono essere destinati alla dannazione eterna.

Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN