mercoledì 30 settembre 2015

quarantottesimo giorno

MARIA, concepita senza peccato originale, prega per noi



INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: per la famiglia e il matrimonio, per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali

ROSARIO - Doloroso

MEDITAZIONE

Castita' (contenere la concupiscenza della carne): La castità è un impegno per la purezza e la fedeltà non importa quale sia il vostro stato di vita, se sposati, singoli, o consacrati. Il sesso è usato nella nostra società per tanti scopi, tra cui la vendita di prodotti e la ricreazione, e il messaggio prevalente è che uno deve essere sessualmente attivi per essere pienamente umano anche se questo significa la promiscuità. La castità ci ricorda il significato più profondo della sessualità. Coloro che sono riverente e rispettoso verso i loro corpi e quelli degli altri, con la grazia di Dio, manterranno la loro purezza. Molti nella società trattano le persone come animali e staccano "l'atto coniugale" dal rispetto che merita. Lo accettano e lo promuovono nel contesto sbagliato e quindi tradiscono la sua sacralità.

Obbedienza (contenere la superbia della vita): Obbedienza significa in realtà la pratica dell'ascolto. E' un impegno ad ascoltare Dio attraverso la mediazione della Sacra Scrittura e attraverso l'insegnamento della Sposa di Cristo, la Chiesa. Abbiamo scelto l'obbedienza a indicare una preferenza per il bene comune sul desiderio personale. La definizione moderna della libertà è essere in grado di fare tutto ciò che si vuole fare fintanto che non interferisca con i diritti degli altri: la libertà di responsabilità. L'Obbedienza dimostra che la forma più perfetta della libertà è quella che si impegna per un'altra persona (umana o divina) o per una causa.

Santi guerrieri imponenti come San Francesco d'Assisi hanno insegnato questi consigli di perfezione indossando una corda intorno alla vita con tre nodi; ogni nodo dovrebbe indicare la povertà, castità e obbedienza. Oggi, alcuni hanno seguito il suo esempio indossando una piccola corda intorno ai loro polsi con questi tre nodi, ricordando loro come essere libero, non più legato al mondo ma a Dio. Sei libero di arruolarti in forza del combattimento d'elite di Cristo ed essere il santo guerriero Egli chiama ad essere?

Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

quarantasettesimo giorno

MARIA, REGINA DI TUTTI I SANTI, PREGA PER NOI!


 INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: per la famiglia e il matrimonio,  per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali

ROSARIO - Gioioso

MEDITAZIONE

Che cosa è in grado di strappare la Vita Divina da noi, uccidendo ogni zelo per la missione di combattere il male e salvare le anime di Dio? Ci sono in realtà tre ferite che devastano le anime e portano la morte spirituale e allontanamento da Dio. San Giovanni parla di questi mali quando dice: «Per tutto ciò che è nel mondo la concupiscenza della carne (desiderio di gratificazione sensuale) e la concupiscenza degli occhi (desideri avidi della mente) e la superbia della vita (garanzia delle proprie risorse o stabilità delle cose terrene) queste non provengono dal Padre, ma sono del mondo "(1 Gv 2,16). Queste tre ferite distruggono l'armonia originale che una volta era condivisa con Dio e la Sua creazione nel giardino. Quanto maggiore è l'attaccamento ad uno di questi desideri mondani, tanto più distaccata diventa la volontà di Dio e la vita divina di Dio.

Questa schiavitù tripla, che sostituisce l'armonia originale è un ordine rovesciato. Cristo è venuto a ristabilire l'ordine che era stato distrutto; con questo fine, Egli ci ha dato i tre consigli evangelici (o consigli di perfezione). Il Catechismo della Chiesa Cattolica insegna che queste virtù hanno una chiara applicazione per tutti coloro che aspirano ad una vita di discepolato.

Povertà (concupiscenza degli occhi): A fronte di una cultura materialista, consumistica dove il valore è spesso determinato dal potere o dall'acquisizione della ricchezza, lo spirito di povertà testimonia la nostra dipendenza da Dio come fonte di ogni dono e la nostra solidarietà con gli altri, specialmente i poveri. Che cosa significa essere "poveri in spirito"? In Matteo 13,44 Gesù racconta questa parabola: «Il regno dei cieli è simile a un tesoro nascosto in un campo, un uomo lo trova e lo nasconde di nuovo, e di gioia va, vende tutti i suoi averi e compra quel campo." Essere poveri in spirito è rendersi conto che nulla di ciò che abbiamo vale più del regno di Dio. Sapendo questo, diventiamo disposti a mettere da parte tutto ciò che abbiamo, se ci impedisce di ricevere il regno. Ecco perché Gesù disse: "Nessuno di voi può essere mio discepolo che non rinuncia a tutti i suoi possedimenti" (Lc 14,33). Essere poveri in spirito non sempre significa prendere i voti di povertà o di disprezzare le benedizioni che Dio ci ha dato. Invece, è una condizione del cuore. Il punto principale è sempre "il distacco." Non è se si ha o no, è come si ha.



Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

martedì 29 settembre 2015

quarantaseiesimo giorno

Maria, Regina delle Vergini, prega per noi!


INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: per la famiglia e il matrimonio, per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali

ROSARIO - Glorioso

MEDITAZIONE

Come allora dobbiamo preparare i nostri cuori inquieti per ricevere la forza dello Spirito Santo? Ricordiamo la parabola di Gesù 'delle 10 vergini (Mt 25, 1-12), cinque delle quali sono stati sagge e  cinque stolte. Quando arrivò il momento di incontrare lo Sposo e andare a unirsi ai festeggiamenti, le stolte non avevano abbastanza olio per le loro lampade. Sono stati costrette ad andare a comprare l'olio mentre tutti le altre sono andate a "unirsi alla danza."

Perché studi dopo studi hanno dimostrato che le persone di convinzione religiosa sono le più felice? Per coloro che hanno ceduto a un rapporto di amore con Gesù, c'è una serenità peculiare una gioia. Sembra che ci sia una molla in più nel loro passo e uno scintillio nei loro occhi. Lontano dalla noia e dalla miseria dell' accidia, irradiano un amore soprannaturale, gioia, pace, pazienza, benevolenza, bontà, generosità e gentilezza (frutto dello Spirito Santo, Gal 5: 22-23). Essi sono attratti da cose spirituali. Hanno una volontà di alleggerire i fardelli altrui. Hanno un senso di scopo e di missione. Sembra che abbiano trovato il modo di "unirsi alla danza" della vita.

Nel frattempo, come le cinque vergini stolte, ci sono quelli che sembrano essere "al di fuori a guardare", chiedendosi cosa ci vuole per essere invitati alla "danza della vita."

Ora, lo Spirito Santo è spesso raffigurato come il fuoco. Gesù disse: "Sono venuto a portare il fuoco sulla terra, e quanto vorrei che fosse già acceso" (Lc 12,49). Quando arrivò la Pentecoste, lo Spirito Santo è apparso come lingue di fuoco che scendevano e si posavano sui discepoli (Atti 2: 3). Sappiamo che il fuoco ha bisogno di carburante per accendersi, o, come nella parabola delle 10 vergini, di'olio per la lampada. Spiritualmente parlando, lo Spirito Santo scenderà a riposare in quei cuori che hanno fornito il combustibile per il suo fuoco.

Quindi, qual è il combustibile che offriamo per il fuoco dello Spirito Santo? La parola "olio" offre una superba acronimo per descrivere il carburante necessario per ricevere il fuoco dello Spirito Santo: OLIO (in inglese oil) = Obbedienza In Love. Il Beato Charles de Foucauld chiama l'obbedienza "metro di amore". E 'un modo chiaro in cui si misura la fedeltà e l'altruismo dei nostri cuori. Gesù ha detto che il suo giogo è dolce e il Suo carico leggero (Mt 11: 28-30), non perché Egli ci chieda poco, ma perché sapeva che l'amore ci rende la sofferenza sopportabile e perfino gioiosa. S. Ignazio di Loyola ha detto: "Non è difficile obbedire quando amiamo colui obbediamo".

Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

lunedì 28 settembre 2015

quarantacinquesimo giorno

Maria, Regina dei confessori, prega per noi!


INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: per la famiglia e il matrimonio, per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali

ROSARIO - Gioioso

MEDITAZIONE

La triste realtà è che la moderna campagna di indottrinamento laico militante è stata così grave che resta solo un residuo in diminuzione di persone che credono o confidano nel potere soprannaturale di Dio. Come risultato, il cuore spirituale di molti è ridotto alle dimensioni di un ditale, capace solo di ricevere qualche goccia magra, per caso, dalla fonte della grazie di Dio (Apocalisse 22: 1-2). In termini spirituali, questo ci rende gracili e magri, piuttosto che forti e potenti guerrieri possenti pronti a confrontarsi con le potenze delle tenebre nel regno celeste. Con così tanti cristiani modernizzati che ignorano la realtà della grazia, non c'è da meravigliarsi che il male sia così fiorente nei nostri giorni.

Parlando della necessità di una nuova evangelizzazione, ha detto Benedetto XVI: "il vero problema del nostro tempo è la crisi di Dio, 'l'assenza di Dio, camuffata da una religiosità vuota" ... una sorta di tiepidezza, che passa per i movimenti della propria fede, finendo per crollare completamente. La terribile conseguenza di questa guerra contro il soprannaturale è vista nell' epidemia di accidia spirituale nei nostri cuori attutiti alla vita divina di Dio.

P. Robert Barron richiama l'attenzione su questa vera e propria epidemia nei nostri tempi:

"Una vera e propria statistica concreta intorno a questo è che il 70 per cento dei fedeli battezzati stanno regolarmente lontano dalla messa. E noi stiamo reggendo bene in confronto con i paesi europei. Il Vaticano II ha detto che la Messa è la fonte e il culmine della vita cristiana ... tutto porta alla Messa. L'Eucaristia è tutto; e il 70 per cento potrebbe fare a meno di essa. Sì, ci sono molte ragioni per cui in giro alcuni non vanno a Messa, ma ho il sospetto che, la maggior parte di essi, siano affetti da pigrizia spirituale, non interessava loro ".

Aristotele diceva, "Nessuno può rimanere a lungo nella tristezza, senza alcuna gioia." Privarsi della gioia spirituale attraverso la negligenza e la pigrizia lascia un disperato tentativo di riempire quel vuoto con i piaceri inferiori. Quindi, non c'è da stupirsi se vediamo così tante persone che freneticamente cercano di riempire le loro vite con ogni tipo di attività e di distrazione possibile, cercando disperatamente di evitare la tristezza del vuoto. Sant'Agostino ha detto: "Ci hai fatti per te, Signore, e il nostro cuore è inquieto finché non riposa in Te".

Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

domenica 27 settembre 2015

quarantaquattresimo giorno

Maria, Regina dei Martiri, prega per noi!


INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO : per la famiglia e il matrimonio, per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali

ROSARIO - Doloroso

MEDITAZIONE
L'esercito americano ha una campagna pubblicitaria  molto efficace che è "Strong Army" per reclutare soldati. Il messaggio chiave era: "Vi sono dei forti e poi c'è un esercito forte." Lo spot continua dicendo: "E 'un punto di forza come nessun altro. Si tratta di una forza fisica. Si tratta di una forza emotiva. E' la forza di carattere. E 'forza di scopo. La forza per fare del bene oggi, e la forza di fare bene domani. La forza di obbedire e la forza di comando. La forza per costruire, e la forza di abbattere. La forza di innalzarti e la forza di superare te stesso. "

Si tratta di attività necessarie per vincere il nemico guerriero. Tuttavia, ricordare che la nostra lotta non è contro sangue e carne, ma contro le forze spirituali del male molto più forti e furbe nel regno celeste (Efesini 6:11). Ciò significa che non è abbastanza per voi possedere la potenza di un guerriero. Dovete scoprire che cosa significa ricevere potere soprannaturale da Dio. Dovete diventare non solo un esercito forte, ma stare con un Dio forte. Dovete sapere che cosa significa essere in uno stato di grazia. S. Ignazio di Loyola ha detto: "Poche anime capiscono ciò che Dio avrebbe compiuto in loro se si fossero abbandonate senza riserve a Lui e se avessero consentito alla sua grazia di modellarli di conseguenza."

P. John Hardon ha scritto: "San Tommaso d'Aquino crede che l'uomo è più di un composto di corpo e anima, che la sua personalità gode di privilegi elevati per un ordine soprannaturale a cui partecipa, per quanto una creatura può, nella natura stessa di Dio. Di conseguenza, una persona in stato di grazia, o divina amicizia, possiede alcuni poteri durevoli, le virtù infuse ei doni, che lo sollevano a un'orbita d'esistenza al di sopra della natura, come il cielo è al di sopra della terra, e che gli danno le abilità di pensiero e funzionamento che sono letteralmente generati, non da volontà di carne, né da volere di uomo, ma da Dio. "

Gesù disse Santa Faustina: "Le grazie della Mia Misericordia si attingono con un solo vaso che è la fiducia. Più un'anima ha fiducia, più riceverà. Le anime che hanno una fiducia illimitata, sono un grande conforto per me, perché verso tutti i tesori delle mie grazie in loro. Sono contento quando chiedono molto, perché è il mio desiderio di dare loro molto, moltissimo. D'altra parte, io sono triste quando le anime chiedono poco, quando si restringono loro cuori. "

Questo è fantastico! Gesù ci sta dicendo che possiamo letteralmente far crescere il nostro cuore spirituale per essere in grado di ricevere più grazie soprannaturali da parte sua. Il nostro cuore spirituale è una nave, ci dice Gesù. E 'come un "secchio di fiducia" che portiamo al pozzo delle grazie di Dio. Maggiore è la nostra fiducia, più grande è il nostro secchio per ricevere la Sua sorprendente grazia soprannaturale. Che cosa ti impedisce di possedere un' enorme fiducia, un secchio pieno di tante grazie?

Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

venerdì 25 settembre 2015

quarantatreesimo giorno

Maria, salute degli infermi, prega per noi!



INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: per la famiglia e il matrimonio,  per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali

ROSARIO - Luminoso

MEDITAZIONE

E così vediamo che si tratta di un faccia a faccia, intimo e personale, di una"connessione divina" che è fondamentale per la comprensione del piano generale di Papa Giovanni Paolo II. Il racconto evangelico che si pone come base per questo appello è la "chiamata dei primi discepoli" (Lc 5, 1-11). Questa è la classica scena in cui Gesù dice a Pietro: "Prendi il largo (duc in altum) e calate le reti per la pesca". La risposta di Pietro è: "Maestro, abbiamo faticato tutta la notte e non abbiamo preso nulla, ma poichè Tu lo dici, io getterò le reti.". Procedono a catturare la massima quantità di pesce tanto che le loro reti non la possono mantenere. Pietro, pieno di stupore e meraviglia, per la prima volta si rende conto che è in presenza della divinità, non si sente degno di essere chiamato. Ma Gesù dice: "Non temere, da ora in poi sarai pescatore di uomini".

Perché il Santo Padre ha scelto questa particolare lettura del Vangelo come base per il suo nuovo piano per il Millennio ? Perché le parole di Pietro "Abbiamo lavorato duramente per tutta la notte e non abbiamo preso nulla" non poteva parlare più direttamente al moderno tsunami-cioè al secolarismo in cui rotola il nostro pianeta, così come alla nostra sfilata infinita di programmi parrocchiali, che sono per lo più fatti come se Dio non ci fosse (etsi Deus non daretur).

In altre parole, la storia della grande pesca è destinato a dimostrare che quando cerchiamo di spostare solo sotto il nostro potere naturale senza Dio (abbiamo lavorato sodo), ci sarà da passare nel caos delle tenebre (tutta la notte) e tornare a mani vuote (preso nulla) ogni volta. Gesù ci chiede di entrare in sintonia con lui (a ubbidiscono) e di non aver paura di mettere da parte le nostre tendenze superficiali (uomo-a motore), mentre entriamo in contatto profondo con una vita sovrannaturale (il potere di Dio)

P. Robert Barron mette in questo modo:

"Che cos'è la vita eterna? Che cosa significa essere salvato? Che cosa significa per andare in paradiso? Significa partecipare al massimo grado possibile alla vita stessa di Dio. Significa avere con Lui la conformità ad amare. Significa arrendersi alla grazia di Dio e quindi permettere alla grazia di invadere ogni aspetto della tua vita, affinché fluisca attraverso di voi e nel resto del mondo. Questo è ciò che significa essere salvati. Questo è ciò che significa essere tra le braccia di Dio. Vivere la vita di Dio. "

Tutto nei sacramenti, nell' ordine religioso, nelle devozioni, nell'insegnamento, nella Scrittura, nella disciplina morale, nella predicazione, ecc è destinato a portarci a questo profondo stato di essere, a questo collegamento Divino. Gesù lo chiama "rimanere". Il latino è "maneo" che significa "rimanere" o "a rimanere" o "sopportare". Questa connessione Divina, questa conformità di amare, questa partecipazione alla vita divina di Dio è la vera forza dello Spirito Santo e si riferisce all' essere in uno stato di grazia.


Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

quarantaduesimo giorno

MARIA, REGINA DEI PROFETI, pregate per noi!



INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO : per la famiglia e il matrimonio, per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali

ROSARIO - Glorioso

MEDITAZIONE

Papa Benedetto XVI ha detto: "Il cuore aperto a Dio, purificato dalla contemplazione di Dio, è più forte dei fucili e delle armi di ogni genere ... il maligno ha potere in questo mondo, come sperimentiamo continuamente; egli ha potere, perché la nostra libertà continuamente si lascia condurre via da Dio. " Il motto del Maligno è "Non Serviam", "Io non voglio servire". Il nostro motto giornaliero deve stare in contrasto con questo; esso deve essere identico a Maria: "Serviam!""Io ti servirò!"

Questo ci porta alla chiave di piano di Papa Giovanni Paolo II per il nuovo millennio, come ci chiede di mettere da parte la nostra disconnesssione e ricominciare a contemplare il volto di Cristo. E 'chiaro che il Santo Padre ci incoraggiava a porre il nostro accento sulla riconnessione alla vita divina di Dio, che viene definito classicamente come il necessarium unum, l'unica cosa necessaria.

L '"unica cosa necessaria" costituisce il fondamento essenziale per la vita interiore e consiste nel sentire la parola di Dio e di vivere per essa (io servirò!). Esso deriva dalla storia di Marta e Maria (Lc 10, 38-42), dove per prima cosa vediamo che, incredibilmente, la Seconda Persona della Santissima Trinità era seduto proprio nel loro salotto. Ora, Marta resta impegnato con il protocollo di buona e nobile di ospitalità mentre Maria si trova ai piedi di Gesù, gli occhi fissi sul suo volto santo, scrutando la sua anima, attaccata ad ogni sua parola. Maria è in realtà in adorazione, immersione in tutto ciò che il nostro Signore vuole darle. Mi piace dire che lei è "Maria-nari" Maria che si immerge nelle grazie di Dio. Maria aveva capito ciò che Sant'Agostino ha detto: ". Dio ama ciascuno di noi come se ci fosse solo uno di noi". Notevole!

Quando Marta si oppone alla mancanza di attività di Maria, Gesù dice a Marta che lei si sente ansiosa e arrabbiata per molte cose, mentre Maria si è scelta la parte migliore, la "sola cosa necessaria" (unum necessarium). Maria era quella che stava facendo sentire l'ospite davvero accolto mentre Marta è rimasta distaccata, passando attraverso i movimenti delle esigenze di protocollo. Dio è luce e amore e verità Che porta ordine, significato e serenità alla nostra vita. Mentre se noi rimaniamo disconnessi dalla nostra Fonte, rimaniamo facilmente agitato e frustrato nella nostra esistenza disordinato e caotico, mentre continuiamo a camminare nelle tenebre.

Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

giovedì 24 settembre 2015

quarantunesimo giorno

Maria, Regina dei Patriarchi, PREGATE PER NOI!



INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: per la famiglia e il matrimonio, per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali

ROSARIO - Doloroso

MEDITAZIONE

L'ingresso nella vita divina è una realtà parallela al primo giorno della vita del nostro Salvatore nel mondo e il momento in cui il bambino Gesù appena nato è stato messo tra le braccia di sua madre, Maria. Immaginate la scena ... gli occhi chiusi e attraverso le finestre delle loro occhi adoranti che scrutavano l'uno l'anima dell'altra. Ciò che è accaduto è stato un legame d'amore, un Semper Fi una "trasformazione che non può essere annullata."

Durante tutta la storia della salvezza vediamo queste grida come "faccia brillare il suo volto su di te" (Nm 06:25) e "Non nascondermi il tuo volto" (Sal 27: 9, 69:17, 102: 3). Questo faccia a faccia, "guarda-mi-negli-occhi" è un legame essenziale per comprendere la necessità di effettuare una connessione sempre fedele con Cristo. Questo tipo di incontro faccia a faccia con Dio cambia tutto poiché evoca, letteralmente, una trasformazione che non può essere annullata. Essa segna un importante passaggio da un "guardare-la-gente", "cristiano solo di nome", "fare-solo-cose-minimamente necessarie" in poche parole da una religiosità vuota, ad una completamente dedicata nella fedeltà in amore che rimane fedele a Dio, ai fratelli, e alla missione, non importa quale sia.

Papa Giovanni Paolo II disse: "Il vero amore è esigente, perché era Gesù, il nostro Gesù che ha detto: 'Voi siete miei amici, se farete ciò che io vi comando '.(Gv 15,14) L'amore richiede uno sforzo e un impegno personale alla volontà di Dio. Significa disciplina e sacrificio, ma significa anche la gioia e la realizzazione umana. " Madre Teresa ha detto dell' amore: "L'amore per essere vero, deve costare deve far male, deve svuotare noi di sé."

"Abbiamo la tendenza a pensare solo all' auto-protezione, alla sicurezza, e ad evitare guai", dice p Robert Barron, "questo tende ad essere il nostro quadro di riferimento primario. Ma Dio pensa inesorabilmente in termini di amore, anche quando l'amore comporta la sofferenza. Quindi, ci chiediamo, qual è il nostro ultimo fotogramma di riferimento? E ', come faccio per evitare il dolore? ' o come faccio ad amare? ' Quindi, se mi sveglio ogni mattina e la mia domanda fondamentale è come faccio a evitare il dolore? ' in realtà ho intenzione di vivere la mia vita in un certo modo in ultima analisi, un modo egoista. Ma se quando mi sveglio la mattina dico, come faccio ad amare oggi? ' allora io vivo la vita di un santo. "

Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

mercoledì 23 settembre 2015

quarantesimo giorno

MARIA REGINA DEGLI ANGELI, PREGA PER NOI!



INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: per la famiglia e il matrimonio, per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali

ROSARIO - Gioioso

MEDITAZIONE

Il termine latino per "sempre fedele" Semper Fidelis (abbreviato in Semper Fi) è diventato il motto dei Marines nel 1883. Esso guida i Marines a rimanere fedeli alla missione che stanno svolgendo, a rimanere fedeli gli uni agli altri, al Corpo e al paese, non importa cosa accada. Diventare un Marine è una trasformazione che non può essere annullata, e Semper Fi lo ricorda loro.

Questo tipo di dedizione incrollabile è esattamente quello che voleva dire Gesù quando Egli ci ha dato il criterio per arruolarsi nella sua forza di combattimento d'elite:. «Se qualcuno vuol venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce ogni giorno e mi segua Perché chi vorrà salvare la propria vita, la perderà, ma chi perderà la propria vita per causa mia, la salverà. Cosa giova all'uomo se guadagna tutto il mondo e perde o rovina se stesso ?"(Lc 9, 23-25).

Suona come un istruttore del Corpo dei Marines, San Giovanni Vianney che espone in questa chiamata l'invito alla sequela radicale:

"Non c'è dubbio: una persona che ama piacere, che cerca il comfort, che vola via da tutto ciò che potrebbe significare sofferenza, che è troppo ansioso, che si lamenta, che incolpa e che diventa impaziente per la più piccola cosa, a meno che ciò non gli impedisca di andare per la sua strada, questi è un cristiano solo di nome, egli è solo un disonore per la sua religione, perché Gesù Cristo ha detto così: Chi vuole venire dietro a me, rinneghi se stesso, prenda la sua croce ogni giorno della sua vita e mi segua. '"

Se noi affermare che siamo in comunione con Lui e tuttavia camminiamo nelle tenebre, allora stiamo mentendo e non diciamo la verità (1 Gv 1, 6). Origene, nel suo commento a questo passo, scrive: "Nessuno può cogliere il significato del Vangelo se non ha riposato sul petto di Gesù e se non ha ricevuto da Lui Maria, che diventa anche sua madre." Qui stiamo identificando che l'ingresso (o apertura) nella vita divina di Dio e la via di santificazione deve essere profondamente personale!

Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

martedì 22 settembre 2015

trentanovesimo giorno

Maria, Aiuto dei Cristiani, prega per noi!


INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: per la famiglia e il matrimonio, per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali

ROSARIO - Glorioso

MEDITAZIONE

La parola "coraggio" in realtà deriva il suosignificato da una parola di radice latina "cor" che significa "cuore". Vuol dire che mai siamo più coraggioso di quando "abbiamo il coraggio delle nostre convinzioni", cioè, quando viviamo con il cuore, rimanendo fedeli a chi siamo veramente. Lombardi era coraggioso, perché ha semplicemente ceduto alla sua ragion d'essere, lo scopo della sua vita. S. Caterina da Siena si esprime così: "Se sarete quello che dovete essere, metterete fuoco in tutto il mondo!"

Chi siamo noi allora e qual è la nostra ragione d'essere? A volte il messaggio ci sfugge nella sua semplicità. Gesù disse: "Ti benedico, Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e ai dotti li hai rivelate ai piccoli" (Mt 11,25). Gli stati del Catechismo di Baltimora dicono ciòche siamo molto chiaramente: "Siamo stati fatti a immagine e somiglianza di Dio ... conoscerlo Lui, amarlo e servirlo in questo mondo ed essere felici con Lui per sempre in cielo. " Il maestro spirituale, P. Thomas Merton, ha scritto: "Dire che sono fatto a immagine di Dio è dire che l'amore è la ragione della mia esistenza, perché Dio è amore. L'amore è la mia vera identità, l' altruismo è il mio vero io, Amore è il mio vero... carattere. L'amore è il mio nome. "

Era nel 1960 che l'allenatore Vince Lombardi, completamente consapevole di questo ideale superiore,  ha costretto i suoi uomini a lottare per la grandezza, a non accontentarsi mai del secondo posto. Allo stesso tempo, i Padri della Chiesa del Concilio Vaticano II avevano chiamato noi tutti ad essere coinvolti in un eroismo spirituale, quello della chiamata universale alla santità, a non accontentarsi di una vita spirituale di seconda o terza classe. La sfida è quella di muoversi "ALL IN" per Dio e per il suo piano per la nostra vita:

. "Il Signore Gesù, Maestro e Modello divino di ogni perfezione, ha  predicato la santità della vita di tutti e di ciascuno dei suoi discepoli in qualsiasi condizione; egli stesso è autore e Completamento di questa santità della vita: Siate perfetti, così come il Padre vostro celeste è perfetto '(Mt 5,48). In effetti ha mandato lo Spirito Santo a tutti gli uomini perché Egli possa cambiarli interiormente per amare Dio con tutto il cuore e tutta l'anima, con tutta la mente e con tutta la forza e che essi possano amarsi come Cristo li ama. "

Le storie dei Vangeli mostrano come Gesù abbia toccato le persone in modi che li ha resi in grado di mettere in discussione il senso della loro vita. Alcuni si sono allontanati perché la sua sfida sembrava essere troppo difficile. Ma molti altri sono stati così colpiti dalla sua missione e dal suo ministero che furono costretti a cercare un modo più perfetto di vivere e di essere. Dove ti trovi? Sei pronto a mettere tutto in gioco? Questo significa niente di meno che fare ciò che Dio ti chiama, dalle profondità del vostro essere, a fare; essere pronti a sollevarvi per agire per conto del regno. Seiete pronti a dire "sì" alla chiamata, a diventare il suo campione?

Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

lunedì 21 settembre 2015

trentottesimo giorno

Maria, Consolatrice degli afflitti, prega per noi!


INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: per la famiglia e il matrimonio, per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali

ROSARIO - Gioioso

MEDITAZIONE

Tra i modi di fare che abbiamo appena enunciato riguardo al Coach Vince Lombardi e che ci ispirano, concentriamoci sul più importante: È andato a Messa e ha fatto la Comunione ogni giorno della sua vita. Papa Giovanni Paolo II ha detto che nella Santa Eucaristia è"racchiuso tutto il bene spirituale della Chiesa: Cristo stesso."

Proprio durante un periodo in cui la nostra cultura si stava scollegando dalla sua Vera Fonte, Vince Lombardi vi è rimasto saldamente e totalmente. Non importa a cosa Lombardi si dedicasse, egli non ha mai abbandonato il suo vero sé come figlio di Dio e devoto discepolo di Gesù Cristo. Più di ogni altra cosa, ha compreso la necessità di ricevere la vita divina di Dio, andando quotidianamente all'altare del Signore per ricevere il Suo corpo sangue, anima e divinità, come vera fonte del potere nella sua vita. Questo era il luogo dove la sua energia, la sua stessa vita è stata originata. L'Arcivescovo Fulton J. Sheen ha detto una volta, "Come un uomo deve nascere prima che possa iniziare a condurre la sua vita fisica, così deve nascere per condurre una vita divina. Questa nascita avviene nel sacramento del Battesimo. Per sopravvivere, egli deve essere nutrito dalla vita divina nel Sacramento della Santa Eucaristia ".

Lombardi ha inteso che tutte le cose convergono in Cristo, Egli è la via, la verità e la vita. Il cardinale Timothy Dolan ha scritto: "Conoscere Gesù, per ascoltare Gesù, amare Gesù, per obbedire a Gesù, per condividere la sua vita nella fibra più profondo del nostro essere e, quindi servirLo. Questo è il nostro obiettivo." Non c'è altro modo autentico di tendere alla perfezione. Lombardi ha riconosciuto questo come l'ideale superiore che non deve mai essere abbandonata, ma intrecciata in tutte le nostre attività, che si tratti di un uomo d'affari o di un genitore o di un professore o di un conducente di pullman.

Non si tratta di una ricerca di canonizzazione di Vince Lombardi, ma io credo che era una figura profondamente rispettato che ha vissuto profondamente in Dio nel momento esatto in cui la nostra cultura si stava disfacendo e quando troppo facilmente si è abbandonato completamente Dio (cosa che continua anche oggi). Com'è facile, era (ed è) per tanti seguire la folla attraverso l'ampia porta (Mt 7,13) delle tante mode e le tendenze di immoralità, auto-gratificazione, e anti-autorità nel 1960! Lombardi è un altro ricordo che i veri eroi di tutte le età sono quelle anime coraggiose che coraggiosamente accettano la sfida dell' integrità ignorando le tendenze del loro tempo, pur rimanendo fedeli a se stessi, anche se questo significa essere un contradicetur signum, segno di contraddizione, nel mondo (Lc 2,34).

Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

domenica 20 settembre 2015

trentasettesimo giorno

Maria, rifugio dei peccatori, prega per noi


INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: per la famiglia e il matrimonio, per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali

ROSARIO - DOLOROSO

MEDITAZIONE

Il desiderio di entrare nella lotta è un desiderio di entrare in una vera e propria pedagogia della santità, perseguendo l'obiettivo di diventare uno dei campioni di Dio. S. Paolo si esprime così:

"Non sapete che nelle corse allo stadio tutti corrono corrono, ma uno solo ottiene il premio? Correte in modo da ottenere il premio! Però ogni atleta è disciplinato in tutto; essi lo fanno per ottenere una corona che non durerà, noi lo facciamo per ottenere una corona che durerà per sempre. Perciò io non corro come qualcuno che corre senza meta. Io non combatto come un pugile che batte l'aria; anzi tratto duramente il mio corpo e lo riduco in schiavitù , perché non succeda che, dopo aver predicato agli altri, io stesso non venga squalificato per il premio "(1 Cor 9, 24-27).

S. Paolo parla di un addestramento rigoroso ed una voglia di correre che consentano di vincere. Il famoso allenatore di Green Bay Packer, Vince Lombardi, avrebbe ascoltato queste parole di San Paolo molte volte nella sua vita, mentre andava a messa ogni giorno. In realtà, ha ammesso, "io traggo la mia forza dalla Messa quotidiana e dalla Comunione". Come descrive il Coach Lombardi quello che serve per essere il numero uno, se uno si riconosce un po 'nelle parole di S. Paolo, è:

«E in verità, non ho mai conosciuto un uomo degno di questo nome, che nel lungo periodo, nel profondo del suo cuore, non abbia apprezzato la fatica, la disciplina. C'è qualcosa negli uomini buoni che anela veramente per la disciplina e la dura realtà di un combattimento testa a testa. Non dico queste cose perché credo nella natura bruta degli uomini o che gli uomini debbano essere brutalizzati o essere combattivi. Io credo in Dio e credo nella decenza umana. Ma fermamente credo che l'ora più bella di ogni uomo, il compimento più grande di tutto ciò che ha di più caro, sia il momento in cui ha lavorato sul suo cuore per una buona causa e si trova esausto sul campo di battaglia vittorioso. "

Nel riflettere sulla capacità del padre di portare il meglio in un uomo, Vince Lombardi Jr. ha scritto nel suo libro, "Quello che serve per essere il numero 1", che questo tipo di fame di eccellenza è difficile da trovare oggi: "Viviamo in un momento in cui l'autorità viene messa in discussione, la gratificazione è immediata, la morale è relativa, l'etica è situazionale e la verità è evidentemente ciò che decidiamo che sia. Conduciamo vite di comfort e facilità e, di conseguenza, abbiamo perso la nostra fame di condurre e raggiungere. Oggi, meno persone sono disposte a fare i sacrifici che sono necessari per diventare un leader. "

Purtroppo, troppe persone sono diventate condizionate a rannicchiarsi quando sentono le parole, "tendere alla perfezione." Nella cultura coccolata in cui viviamo, la risposta riflessa è: "non sarò mai perfetto." Eppure, l'Allenatore Lombardi ha detto, "La perfezione non è raggiungibile. Ma se rincorriamo la perfezione, saremo in grado di catturare l'eccellenza."

Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

sabato 19 settembre 2015

trentaseiesimo giorno

Maria, salute degli infermi, prega per noi!



INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: per la famiglia e il matrimonio, per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali

ROSARIO - Luminoso

MEDITAZIONE

Spiritualmente parlando, il diavolo sta facendo tutto ciò che può per catturare noi che siamo isolati e inermi sul campo di battaglia, senza armatura spirituale,  senza armi spirituali, e senza compagni del regno celeste a combattere al nostro fianco. In altre parole, il motivo per cui il male è promosso in modo efficace oggi è perché noi stiamo ignorando l'offerta di forza soprannaturale e la potenza di Dio e inoltre, stiamo ignorando la più potente di tutte le forze alleate: la comunione dei santi.

CS Lewis ha scritto, "territorio occupato dal nemico è ciò che questo mondo è. Il cristianesimo è la storia di come il re legittimo è atterrato, si potrebbe dire da coloro che sono sbarcati sotto mentite spoglie, e ci chiamano  tutti a partecipare ad una grande campagna di sabotaggio. " Il Catechismo della Chiesa Cattolica ricorda: "
La drammatica condizione del mondo che « giace » tutto « sotto il potere del maligno » (1 Gv 5,19)  fa della vita dell'uomo una lotta:« Tutta intera la storia umana è infatti pervasa da una lotta tremenda contro le potenze delle tenebre; lotta incominciata fin dall'origine del mondo, che durerà, come dice il Signore, fino all'ultimo giorno. Inserito in questa battaglia, l'uomo deve combattere senza soste per poter restare unito al bene, né può conseguire la sua interiore unità se non a prezzo di grandi fatiche, con l'aiuto della grazia di Dio ». (Gaudium et spes, 37: 2) "(CCC 409).

Sei pronto a fare battaglia? Nel film, Il Signore degli Anelli: Il Ritorno del Re, Aragorn chiama i suoi uomini a gettare il guanto di sfida contro le forze del male. Lasciate che questo invito sia nostra:

"Restate fermi, figli di Gondor, di Rohan, fratelli miei! Vedo nei vostri occhi la stessa paura che potrebbe afferrare il mio cuore. Ci sarà un giorno in cui il coraggio degli uomini cederà, in cui abbandoneremo gli amici e spezzeremo ogni legame di fratellanza, ma non è questo il giorno!
Ci sarà l'ora dei lupi e degli scudi sfrantumati quando l'era degli uomini verrà al crollo, ma non è questo il giorno! Quest'oggi combattiamo... Per tutto ciò che ritenete caro su questa bella Terra vi invito a resistere! Uomini dell'ovest!" (Aragorn) "


Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

trentacinquesimo giorno

Maria, stella del mattino, prega per noi!


INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: per la famiglia e il matrimonio, per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali


ROSARIO - Glorioso

MEDITAZIONE

Tattica  del Diavolo 2 - Dividi e conquista

La seconda tattica moderna del diavolo è in realtà l'antichissima strategia militare di "divide et impera". Questa strategia è definita come uno che separa una forza che sarebbe pericolosa per lui se rimanesse unita. Come abbiamo detto, il diavolo è in roaming, in giro come un leone che si avvicina fino alla mandria, per trovare il bersaglio più facile. Egli sta anche guardando per vedere chi è separato dal branco.  Le forze grandi, le forze coordinate sono difficili da sconfiggere. Se il nemico ci può separare in piccole unità o singoli individui, ci può più facilmente sconfiggere.

Nel 1957, appena due anni prima della chiamata per il Concilio Vaticano II e la crisi di fede che ne è seguita, e poco prima della decennio rivoluzionario del 1960, suor Lucia (la veggente di Fatima) ha detto: "Il diavolo è in vena di ingaggiare una battaglia decisiva contro la Beata Vergine, poiché egli sa che cosa è che offende Dio di più, e in un breve lasso di tempo guadagnerà per lui il maggior numero di anime. Così il diavolo fa di tutto per screditare le anime consacrate a Dio, perché in questo modo si riuscirà a lasciare le anime dei fedeli abbandonati dai loro leader, così saranno più facilmente nelle sue mani. "

"Colpisci il pastore e disperderai le pecore" (Zc 13: 7). Non c'è dubbio che il diavolo abbia concentrato il suo assalto verso i capi religiosi del nostro tempo. Anche se questi leader possono aver avuto nobili intenti di carità e sensibilità pastorale, i risultati sono stati devastanti. Decenni di indulgente leadership, non conflittuale hanno lasciato i fedeli deboli e incline a essere "conformi al modello di questo mondo" (Rm 12, 2). Sant'Agostino una volta disse: "La carità non è un sostituto per la giustizia ."

Lo sfortunato lassismo della disciplina ha permesso confusione e contesa dove ci dovrebbe essere la chiarezza e l'armonia, una unità autentica basato sulla verità. Di conseguenza, la tendenza moderna tra coloro che credono e insegnano falsità e coloro che contraddicono direttamente l'insegnamento della Chiesa è quella di considerare queste sacche di dissenso come "tribù differenti" all'interno della Chiesa cattolica. In questo sistema tribale ingannevole, coloro che credono e insegnano tutto ciò che la Chiesa insegna sono quindi considerati gli estremisti di questa tribù.

Giusto o sbagliato che sia, la leadership religiosa avrebbe dovuto pensare che è meglio astenersi da cariche di responsabilità per paura di offendere alcuni o addirittura di perdere i membri. Tuttavia, San Pietro Canisio ha ammonito: "Meglio che solo pochi cattolici restino fedeli e sinceri nella loro religione, piuttosto che, rimanendo in molti, desiderino essere in collusione con i nemici della Chiesa e in conformità con i nemici aperti della nostra fede ".

Con la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

giovedì 17 settembre 2015

trentaquattresimo giorno

MARIA, PORTA DEL CIELO, prega per noi


INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: per la famiglia e il matrimonio, per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali

ROSARIO - Doloroso

MEDITAZIONE

La prima strategia importante dal padre della menzogna è in realtà vecchia come il Giardino dell'Eden. Si tratta semplicemente di convincerci che non abbiamo bisogno di Dio (Genesi 3: 5-6), né abbiamo bisogno della Sua forza e del Suo potere (Efesini 6:10).

Nei tempi moderni, abbiamo assistito in questa efficace campagna di laicisti militanti che hanno cercato di de-mitizzare la nostra fede, un rifiuto del potere soprannaturale di Dio. Una volta che il diavolo ci ha convinto che lo possiamo sfidare con il nostro potere naturale, o semplicemente negare che egli esiste, ci ha tagliato fuori dall'unica vera forza capace di sconfiggerlo: la grazia soprannaturale di Dio.

Sempre più comune è la versione moderna, "secolarizzata" della religione che vede ridotto a una sorta di psicoterapia per l'auto-realizzazione. Alcuni seminari sembrano concentrarsi sulla formazione di pratiche terapeutiche piuttosto che teologiche. In altre parole, invece di vedere Gesù come Dio con noi, fonte reale e sempre presente di amore soprannaturale e grazia, Lo si riduce a una figura storica che dobbiamo semplicemente emulare come modello nei nostri sforzi di auto-realizzazione.

Purtroppo, questa versione laica della religione è diventata così diffusa che gli occhi di molte persone cominciano a fare strane smorfie alla sola menzione della grazia soprannaturale di Dio come fonte necessaria di energia nella nostra vita. San Pietro ci avverte di essere fortes in fide, forti nella fede, perché il diavolo, gira come un leone, cercando chi divorare (1 Pt 5, 8-9). Leone che si avvicina al gregge per trovare il bersaglio più debole e più facile. Una volta che ci siamo staccati da Dio e dalla Sua grazia soprannaturale, non abbiamo il potere di difenderci dalle tattiche del diavolo.

I nostri antenati e tutti i santi conoscevano tutto questo potere soprannaturale e questa forza e che essere in uno stato di grazia è l'armatura di Dio, che ci protegge a tutti i costi. La Sacra Scrittura vede questa vita divina in Dio (stato di grazia) come il "tesoro nascosto" e la "perla preziosa" (Mt 13, 44-46).

Nella sua preghiera di dedizione totale a Dio, Sant'Ignazio di Loyola identifica questo come l'unico tesoro significativo:. " Prendi, Signore, e accetta tutta la mia libertà, la mia memoria, il mio intelletto, e tutta la mia volontà, tutto ciò che ho e possiedo; tu mi hai dato tutte queste cose, a te, Signore, le restituisco; sono tutte tue, disponine secondo la tua volontà. Dammi il tuo amore e la tua grazia, queste sole, mi bastano”. 

Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

mercoledì 16 settembre 2015

trentatreesimo giorno

Maria, Arca dell'Alleanza, prega per noi



INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: per la famiglia e il matrimonio, per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali

ROSARIO - GIOIOSO

MEDITAZIONE

Ogni addestramento al combattimento e pianificazione tattica inizia con un processo di raccolta di informazioni, analisi e diffusione. Recon (ricognizione) è un termine militare utilizzato per determinare la disposizione della forza nemica e l'intenzione, la raccolta di informazioni (o di intelligence) sulla composizione e sulle capacità di un nemico. Il Dr. Peter Kreeft ha scritto: "Non si può vincere una guerra, se siete disposti ad ammettere che non siamo ancora in guerra o non sappiamo chi sia il nostro nemico o se non sappiamo quale strategia il nostro nemico sta usando."

Tutti abbiamo visto come il vento secco della campagna militante di propaganda secolare del nemico ha indurito i cuori di tanti nostri familiari, amici e vicini di casa. Spiritualmente parlando, molti hanno attraversato il confine con la valle secchi e sfibrati come le ossa aride profetizzate in Ezechiele 37. Morti nei loro peccati, con il rigor mortis dell' indifferenza che tempra i loro cuori, sono senza il soffio dello Spirito, destinati alla dannazione eterna, a meno che non venga lanciata qualche campagna di ricerca e soccorso.

Allora perché è stato così efficace il diavolo? Qual è la sua strategia? Per capire meglio le tattiche del diavolo, è importante capire i suoi nomi: 1."Dividere". "Diabolos" significa "colui che pone la divisione o la separazione," e "2. "daimon," la radice di "demone", significa "essere soprannaturale". Questi nomi identificano le due grandi campagne tattiche che il nemico ha schierato, soprattutto negli ultimi decenni: 1) ci ha tagliati fuori dalle nostre (linee soprannaturali) di alimentazione e 2) ha usato la tattica del Divide et impera.

Vedremo questi due tattiche del diavolo nei prossimi due giorni.

Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

lunedì 14 settembre 2015

trentaduesimo giorno

Maria, casa d'oro, prega per noi


INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: per la famiglia e il matrimonio, per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali

ROSARIO - Glorioso

MEDITAZIONE

Papa Urbano II lanciò la prima crociata nel 1095 con l'obiettivo primario della riconquista cristiana della città sacra di Gerusalemme e la della Terra Santa. Così grande era stato il discorso del papa a Clermont, in Francia, in quel giorno che la folla è stato ispirata a gridare: "!! Deus Vult Deus Vult" ("E 'la volontà di Dio! E' la volontà di Dio!"). Questo divenne il grido di battaglia dei cavalieri coraggiosi e nobili che hanno cercato di recuperare quella terra santa.

Nel nostro mondo secolarizzato notevolmente moderno,  non c'è mai stata più grandela necessità di recuperare il terreno ceduto del sacro. Mentre quasi un millennio fa, Papa Urbano II ha sfidato gli aspiranti guerrieri per "recuperare il sacro", ai nostri giorni è stato il Papa Giovanni Paolo II, nella sua  Lettera apostolica Novo millennio ineunte, del 6 GENNAIO 2000 , che ci ha fatto il suo fervido invito  a mettere da parte ogni timore e perseguire obiettivi apostolici audaci che sono radicati profondamente nella preghiera. Questa è una chiamata per tornare alla nostra prima priorità, la chiamata universale alla santità: "tutti i fedeli cristiani ... sono chiamati alla pienezza della vita cristiana e alla perfezione della carità".

La devastazione spirituale degli ultimi decenni ha costretto Giovanni Paolo II a elaborare il suo piano per il nuovo millennio. Nel suo piano, ha sottolineato l'importanza di "ripartire da Cristo": "No, non ci salverà, una formula, ma una Persona." Così, ha richiamato ad iniziative pastorali che si concentrassero sulla "pedagogia della santità" e sulle "scuole di preghiera". San Francesco d'Assisi  afferma che la pedagogia della santità sia il fondamentale punto di partenza: "Consacrati e santificherai la società."

Papa Giovanni Paolo II ci sfida a prendere in considerazione questo: "dal momento che il battesimo è un vero ingresso nella santità di Dio, attraverso l'inserimento in Cristo e l'inabitazione del suo Spirito, sarebbe un controsenso accontentarsi di una vita mediocre, vissuta all'insegna di un'etica minimalistica e di una religiosità superficiale Chiedere a un catecumeno: Vuoi ricevere il battesimo '? significa allo stesso tempo, chiedergli: Desideri diventare santo '? Significa porgli davanti la natura radicale del discorso della Montagna:. Siate perfetti come il Padre vostro celeste è perfetto '(Mt 5,48)"

Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

trentunesimo giorno

Maria, torre d'avorio, prega per noi!


INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: per la famiglia e il matrimonio,  per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali

ROSARIO - Gioioso

MEDITAZIONE

Una società sempre più disimpegnata dalla vita divina non ha nessun posto dove andare, ma precipita verso il basso. Sicuramente non verso il progresso, ma verso una discesa radicale di distanza dal nostro più grande potenziale. Jeffrey Kuhner ai tempi di Washington ha scritto: "Negli ultimi 50 anni, ogni istituzione importante è stato catturato dalla sinistra laica radicale. I media, Hollywood, la TV, le università, le scuole pubbliche, il teatro, le arti, la letteratura che inesorabilmente promuovono il falso dio dell'edonismo sessuale e dell'individualismo radicale; i conservatori hanno ceduto la cultura al nemico. Decine di milioni di bambini non ancora nati sono stati macellati; tassi illegittimi sono saliti alle stelle, il divorzio è salito alle stelle, la pornografia è dilagante, l'uso di droga è esploso, le malattie sessualmente trasmissibili come l' AIDS hanno ucciso milioni di persone; il controllo delle nascite è uno stile di vita, il sesso fuori dal matrimonio è diventata la norma, innumerevoli bambini sono stati permanentemente danneggiati, la loro innocenza perduta per sempre a causa della proliferazione di famiglie spezzate e la sodomia e l'omosessualità sono celebrati apertamente. L' America sta per diventare la nuova Babilonia ".

Noi raccogliamo il coraggio, S. Agostino ci sfida a combattere: "La speranza ha due bellissime figlie: i loro nomi sono la rabbia e il coraggio. La rabbia che le cose siano come sono e il coraggio di fare in modo che siano come dovrebbero essere..."

San Cirillo di Gerusalemme nella sua catechesi mistagogica insiste: "Proprio come il Salvatore, dopo il battesimo e la venuta dello Spirito Santo, uscì a sconfiggere il nemico (nel deserto), così anche voi, dopo il S. Battesimo e la mistico Crismazione , dopo aver messo l'armatura dello Spirito Santo, dovete resistere al potere dell'avversario e vincerlo, dicendo: Io posso ogni cosa in Cristo che mi fortifica '(Fil. 4,13). "

"Cerchiamo di essere pieni di fiducia," esorta San Giovanni Crisostomo, "e scartiamo tutto ciò che non ci serve in modo da essere in grado di rispondere a questo assalto. Cristo ci ha dotato di armi più splendide dell'oro, più resistenti dell'acciaio, armi più ardenti di ogni fiamma e più leggero della minima brezza ... Queste sono armi di un tipo completamente nuovo, perché sono state forgiate per un tipo di combattimento inaudito e senza precedenti. Io, che sono un semplice uomo, mi trovo chiamato a trattare con i colpi dei demoni, io, che sono vestito in carne, mi ritrovo in guerra con potenze incorporee ".

Per la tua santa e immacolata concezione, o Maria, liberaci dal male


domenica 13 settembre 2015

trentesimo giorno

Maria, Torre di Davide, prega per noi!


INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: per la famiglia e il matrimonio,  per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali

Iniziate a pregare in ringraziamento oggi.

ROSARIO - Doloroso

MEDITAZIONE

Noi apparteniamo alla Chiesa militante; ed è militante, perché sulla terra le potenza delle tenebre sono sempre inquiete per ottenere la sua distruzione ". - Venerabile Pio XII

Papa Benedetto XVI ha affermato che siamo di fronte ad un momento critico. "In vaste zone della terra la fede rischia di estinguersi, come una fiamma senza olio", il Papa ha messo in guardia: "Stiamo affrontando una profonda crisi di fede, una perdita di senso religioso che rappresenta una delle maggiori sfide per la Chiesa oggi ... Il rinnovamento della fede deve, quindi, essere una priorità per tutta la Chiesa nel nostro tempo. "

Negli ultimi decenni, abbiamo visto Satana coinvolgere il mondo come mai prima. In tutta la storia umana non abbiamo mai assistito al male promosso in modo così efficace mentre la virtù, il carattere e la morale sono sonoramente derisi e respinti. Nel frattempo, si potrebbe dire che il corpo mistico della Chiesa non è mai stata così impreparata e sfornita nella missione impegnativa della guerra spirituale. E 'ovvio che le forze di Satana sono ben addestrate e ben organizzate, mentre le nostre chiaramente non lo sono. Agli inizi della nostra grande nazione, sir Edmund Burke ha avvertito, "Tutto ciò che è necessario per il trionfo del male è che gli uomini buoni non facciano nulla."

Lo scopo di questi prossimi 27 giorni è quello di trovare i fedeli coraggiosi nelle trincee della Chiesa militante che cercano la formazione di base, che è vitale per combattere il male e salvare le anime. Sì, noi siamo chiamati a combattere la madre di tutte le guerre contro potenti spiriti maligni nel regno celeste, ma siamo sicuri di incontrare la nostra morte se non scopriamo che queste battaglie non si vincono senza prima acquisire la forza di Dio e grande potenza:

"Trova la tua forza dal Signore e dalla sua potenza. Indossa l'armatura di Dio in modo che tu possa essere in grado di resistere alle insidie ​​del diavolo. La nostra battaglia non è contro le forze umane, ma contro i Principati e le Potestà, i principati di questo mondo di tenebre, gli spiriti del male nelle regioni celesti contro i quali è necessario indossare l'armatura di Dio, se riuscite a resistere nel giorno malvagio, farete tutto quello che il vostro dovere richiede e terrete la vostra terra "(Ef 6: 10-12 ).

Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

sabato 12 settembre 2015

ventinovesimo giorno

Maria, Rosa Mistica, prega che riceviamo il frutto della castità!


INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: per la famiglia e il matrimonio, per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali

ROSARIO - Luminoso

LA PAROLA DI DIO
L'occhio è la lampada del corpo; se il tuo occhio è chiaro, tutto il tuo corpo sarà pieno di luce. (Matteo 6,22)

Non sapete che siete tempio di Dio e che lo Spirito di Dio abita in voi? Se uno distrugge il tempio di Dio, Dio distruggerà lui. Perché il tempio di Dio è santo, e questo tempio siete voi. (1 Corinzi 3,16)

PAROLE DEGLI EROI
Non dire che hai la mente casta se hai gli occhi impuri, perché un occhio impuro è il messaggero di un cuore impuro. -S. Agostino

Ora, anche se l'epoca delle persecuzioni si è allontanata, la nostra pace ha comunque il suo martirio, perché anche se non pieghiamo il collo alla spada, dobbiamo piegarlo ad un'arma spirituale che uccida i desideri carnali nei nostri cuori. -Papa S. Gregorio I

MEDITAZIONE
La castità esprime la raggiunta integrazione della sessualità nella persona e conseguentemente l'unità interiore dell'uomo nel suo essere corporeo e spirituale. La sessualità, nella quale si manifesta l'appartenenza dell'uomo al mondo materiale e biologico, diventa personale e veramente umana allorché è integrata nella relazione da persona a persona, nel dono reciproco, totale e illimitato nel tempo, dell'uomo e della donna.
La virtù della castità, quindi, comporta l'integrità della persona e l'integralità del dono.
(CCC 2337)
La persona casta conserva l'integrità delle forze di vita e di amore che sono in lei. Tale integrità assicura l'unità della persona e si oppone a ogni comportamento che la ferirebbe. Non tollera né doppiezza di vita, né doppiezza di linguaggio.
 (CCC 2338)
La castità richiede l'acquisizione del dominio di sé, che è pedagogia per la libertà umana. L'alternativa è evidente: o l'uomo comanda alle sue passioni e consegue la pace, oppure si lascia asservire da esse e diventa infelice. 224 « La dignità dell'uomo richiede che egli agisca secondo scelte consapevoli e libere, mosso cioè e indotto da convinzioni personali, e non per un cieco impulso o per mera coazione esterna. Ma l'uomo ottiene tale dignità quando, liberandosi da ogni schiavitù delle passioni, tende al suo fine con scelta libera del bene, e si procura da sé e con la sua diligente iniziativa i mezzi convenienti ».
(CCC 2339)

Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

venerdì 11 settembre 2015

ventottesimo giorno

Maria, Dimora tutta consacrata a Dio, prega che riceviamo il frutto della continenza!


INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: per la famiglia e il matrimonio, per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali

ROSARIO - Glorioso

LA PAROLA DI DIO

Un uomo senza autocontrollo è come una città divisa e senza mura. (Proverbi 25, 28)

Nessuna tentazione superiore alle forze umane, vi ha sorpresi. Dio è fedele e non permetterà che siate tentati oltre le vostre capacità, ma con la tentazione vi darà anche la via d'uscita, che si può essere in grado di sopportare. (1 Corinzi 10,13)

Anzi tratto duramente il mio corpo e tenerlo sotto controllo, per timore che dopo avere predicato agli altri, io stesso non debba essere squalificato (1 Corinzi 9:27).

PAROLE DEGLI EROI

Colui che è casto nella carne non dovrebbe essere orgoglioso, perché dovrebbe sapere che egli deve il dono della continenza a un Altro. -Papa San Clemente I

Pensavo che la continenza fosse una questione di nostra forza e sapevo che non avevo la forza: perché nella mia follia assoluta non conoscevo la parola della tua Scrittura che nessuno può essere continente, se non si abbandona. -S. Agostino

Grandi sono questi due doni, la saggezza e la continenza: la saggezza, per cui veniamo formati nella conoscenza di Dio; la continenza per cui non ci conformiamo a questo mondo. -S. Agostino

MEDITAZIONE

Self-Control (o Continenze): La virtù con cui una persona controlla i movimenti ribelli del desiderio sessuale o delle altre emozioni del corpo. E 'collegata con la virtù della temperanza. Significa generalmente la castità che il celibe deve osservare. Ma può anche riferirsi all' astinenza, nel matrimonio, accettata volontariamente da entrambe le parti o per essere costretti dalle circostanze di astenersi dal rapporto coniugale. (P. John Hardon, Dizionario cattolico moderna).

Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

giovedì 10 settembre 2015

ventisettesimo giorno

Maria, vaso d'onore, prega che riceviamo il frutto del pudore!


INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: per la famiglia e il matrimonio,  per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali

ROSARIO - Doloroso

LA PAROLA DI DIO

Ma il Signore disse a Samuele: «Non guardare al suo aspetto né alla sua statura, perché io l'ho scelto. Poiché il Signore non vede come l'uomo : l' uomo guarda l'apparenza, ma il Signore guarda il cuore ". (1 Samuele 16, 7)

PAROLE DEGLI EROI

L'abito del corpo non deve screditare il bene dell'anima. San Cipriano

Lo scopo dell' abbigliamento è quello di mantenere caldo in inverno e coprire la tua nudità, non per servire la vostra vanità. San Cirillo di Gerusalemme

MEDITAZIONE

La purezza esige il pudore, una parte integrante della temperanza. Il pudore preserva l'intimità della persona. Consiste nel rifiuto di svelare ciò che deve rimanere nascosto. E 'ordinato alla castità, alla cui sensibilità testimonia. Regola gli sguardi e i gesti in conformità alla dignità delle persone e mostra la loro solidarietà. (CCC 2521)

Il pudore custodisce il mistero delle persone e del loro amore. Incoraggia la pazienza e la moderazione nei rapporti d'amore; richiede che siano soddisfatte le condizioni per la concessione e l'impegno dell'uomo e della donna tra loro. La modestia è decenza. Ispira la scelta dell'abbigliamento. Conserva il silenzio o la riserva in cui vi è il rischio di una curiosità morbosa. E 'discreto. (CCC 2522)

C'è un pudore dei sentimenti, ma anche del corpo. Si protesta, ad esempio, contro le esplorazioni voyeuristico del corpo umano in alcuni annunci pubblicitari, o contro la sollecitazione di certi media che vanno troppo in là nella rivelazione di confidenze intime. Il pudore è un modo di vivere che consente di resistere alle suggestioni della moda e alle pressioni delle ideologie dominanti. (CCC 2523)

Le forme che il pudore assume variano da una cultura all'altra. Ovunque, però, il pudore esiste come intuizione della dignità spirituale propria dell'uomo. Nasce con il risveglio della coscienza di essere un soggetto. Insegnare il pudore ai bambini e agli adolescenti è risvegliare in essi il rispetto della persona umana. (CCC 2524)

Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

mercoledì 9 settembre 2015

ventiseiesimo giorno

Maria, Tempio dello Spirito Santo, prega che riceviamo il frutto della fede!


INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: per la famiglia e il matrimonio, per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali

ROSARIO - Gioioso

LA PAROLA DI DIO

Per noi che camminiamo per fede e non per visione. (2 Corinzi 5, 7)

Per grazia,  siete stati salvati, mediante la fede. E questo non è di voi stessi,  è un dono di Dio. (Efesini 2, 8)

Ma il Signore disse: «Se avete fede quanto un granellino di senapa, potreste dire a questo gelso: Sii sradicato e trapiantato in mare . Ed esso vi ascolterebbe. (Luca 17, 6)

PAROLE DEGLI EROI
Per fede è l'inizio e la fine; è l'amore, e Dio è è l'unione di queste due cose. Dopo queste cose viene tutto il resto che fa di un uomo un cristiano. -S. Ignazio di Antiochia

Fede significa battaglie; se non ci sono battagli, è perché nnon c'è chi desidera fare i conti. -S. Ambrogio

La fede non placa il desiderio, ma lo infiamma. -S. Tommaso d'Aquino

Una debole fede è meglio di una forte eresia. -S. Thomas More

Non è lo sforzo reale fisico che conta verso il progresso di un uomo, né la natura del compito, ma lo spirito di fede con cui viene effettuato. -S. Francesco Saverio

MEDITAZIONE

La fede è "la certezza di cose che si sperano, la convinzione di cose che non si vedono" (Eb 11, 1) la nostra ferma convinzione in Dio e tutto ciò che Egli ci ha rivelato attraverso la Santa Madre Chiesa. "Quando avete ricevuto la parola di Dio, che voi avete udito da noi, l'avete accolta non quale parola di uomini, ma per quello che è veramente, quale parola di Dio". (1 Ts 2,13)

La nostra fede è l'assenso libero a tutta la verità che Dio ha rivelato. Abbiamo fiducia solo se crediamo in tutta la rivelazione pubblica di Cristo. La fede cattolica è la fede che Cristo ha istituito una istituzione divina, una Chiesa benedetta con autorità di insegnare infallibilmente la Sua rivelazione pubblica. Se noi accettiamo solo le dottrine coerenti con la nostra esperienza non li accettiamo per fede, ma piuttosto sull'analisi umana. (P. John Hardon, Dizionario cattolica moderna).

Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

martedì 8 settembre 2015

venticinquesimo giorno

Maria, Causa della nostra letizia, prega che riceviamo il frutto della dolcezza!


 INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: per la famiglia e il matrimonio, per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali


ROSARIO - Glorioso


LA PAROLA DI DIO


Prendete il mio giogo sopra di voi e imparate da me, che sono mite e umile di cuore, e troverete ristoro per le vostre anime. (Matteo 11, 29)

Rivestitevi dunque, come eletti di Dio, santi e amati, di cuori compassionevoli, di bontà, di umiltà, di mansuetudine, di pazienza (Colossesi 3,12)

PAROLE DEGLI EROI


Nulla placa un elefante infuriato quanto la vista di un agnellino. -S. Francesco di Sales

Quando si incontrano difficoltà e contraddizioni, non cercare di romperle, ma piegale con dolcezza e nel tempo. -S. Francesco di Sales

Colui che può preservare la dolcezza tra dolori, e la pace in mezzo alle preoccupazioni per una moltitudine di cose, è quasi perfetto. -S. Francesco di Sales

MEDITAZIONE


Mitezza è il dolce carattere e il dolce comportamento. Una perfezione dell'amore che tempera la giustizia, evitando azioni inutili che potrebbero provocare rabbia o risentimento (P. John Hardon, Dizionario cattolico moderno).

Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

lunedì 7 settembre 2015

ventiquattresimo giorno

Maria, Sede della Sapienza, prega che riceviamo il frutto della longanimità!



INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: per la famiglia e il matrimonio, per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali


ROSARIO - Gioioso


LA PAROLA DI DIO


E non solo, ma troviamo anche la gloria nella tribolazioni, sapendo che la tribolazione esercita la pazienza, e la pazienza porta a dimostrare ancora la speranza (Romani 4, 3-4)

Siate lieti nella speranza, forti nella tribolazione, perseveranti nella preghiera. (Romani 12,12)

E non stanchiamoci di fare il bene, a suo tempo raccoglieremo, se non ci arrendiamo. (Galati 6: 9)

PAROLE DEGLI EROI 


Questo, in breve, è la differenza tra noi e gli altri che non conoscono Dio, che in disgrazia si lamentano e mormorano, mentre le avversità non solo ci chiamano alla verità della virtù e della fede, ma ci rafforzano con la sofferenza. -S. Cipriota

MEDITAZIONE


Longanimità: la pazienza straordinaria sotto provocazione o prova. Si tratta di uno dei frutti dello Spirito Santo. Esso comprende la pazienza, che si aggiunge alla sofferenza con l'implicazione di esprimere i propri sentimenti  con moderazione o nel chiedere punizione per una colpa. La longanimità suggerisce la tolleranza, mossi dall'amore e dal desiderio di pace, di qualcosa di doloroso che merita di essere respinto o contrariato (P. John Hardon, Dizionario cattolico moderna).

Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

domenica 6 settembre 2015

ventitreeesimo giorno

MARIA, SPECCHIO DI GIUSTIZIA, prega che riceviamo il frutto della capacità di fare il bene!



INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: per la famiglia e il matrimonio per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali


ROSARIO - Doloroso


LA PAROLA DI DIO


"Fai agli altri ciò che vorresti fosse fatto a te. Questa è l'essenza di tutto ciò che viene insegnato nella Legge e i Profeti". (La regola d'oro)

Matteo 07,12

PAROLE DEGLI EROI


Nella misura in cui noi esistiamo, siamo bravi. -S. Agostino

Siate un buon figlio e Dio vi aiuterà. -S. Giovanna d'Arco

Attribuire a Dio e non a sé, tutto ciò che si vede  di bene in se stessi; ma  riconoscere sempre che il male è il nostro proprio fare e imputarlo su di se stessi. -S. Benedetto

MEDITAZIONE


Bontà: In generale, tutto ciò che è qualcuno o qualcosa di adatto o si addice. Praticamente, riguarda  che tendono verso , che hanno in sé un desiderio di bene. Il bene è il desiderabile, e quindi l'oggetto del naturale (o soprannaturale) dovere o tendenza di un essere (P. John Hardon, Dizionario cattolico moderna).

Dio ha creato il mondo per manifestare e comunicare la sua gloria. Che le sue creature abbiano parte alla sua verità, bontà e bellezza - questa è la gloria per la quale Dio li ha creati. (CCC 319)

L'uomo partecipa alla sapienza e alla bontà del Creatore, che gli conferisce la padronanza dei suoi atti e la capacità di governare se stesso in vista del vero e del bene. La legge naturale esprime il senso morale originale che permette all'uomo di discernere attraverso la ragione, il bene e il male, la verità e la menzogna: "La legge naturale è scritta e incisa nell'anima di ogni uomo, perché è la ragione ordinante umana che gli consente di fare il bene e proibisce il peccato... Ma questo comando della ragione umana non avrebbe la forza di legge, se non fosse la voce e interprete di una ragione più alta alla quale devono essere presentate il nostro spirito e la nostra libertà. " -Pope Leone XIII (CCC 1954)

La legge"divina e naturale" mostra all'uomo la via da seguire al fine di praticare il bene e raggiungere il suo obiettivo. La legge naturale indica le norme prime ed essenziali che regolano la vita morale. Esso fa perno sul desiderio di Dio e la sottomissione a lui, che è la fonte e il giudice di ogni bene, così come sul senso che l'altro è proprio simile. (CCC 1955)

Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

sabato 5 settembre 2015

ventiduesimo giorno

Vergine fedele, prega che riceviamo il frutto di bontà!


INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: per la famiglia e il matrimonio

 per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali

ROSARIO - Luminoso


LA PAROLA DI DIO


Ma io vi dico: Amate i vostri nemici, fate del bene a coloro che vi odiano, benedite coloro che vi maledicono, pregate per coloro che vi maltrattano. Se qualcuno ti percuote su una guancia, porgigli anche l'altra. Se qualcuno ti leva il mantello, non impedire di prendere la tunica. Da 'a chiunque ti chiede, e se qualcuno prende ciò che vi appartiene, non lo richiedete indietro. Fai agli altri ciò che vorresti fosse fatto a te "(Luca 6, 27-31)

"Siate benevoli gli uni verso gli altri, misericordiosi, perdonandovi a vicenda come Dio ha perdonato voi in Cristo . (Efesini 4, 32)

"Poiché Dio ha scelto il popolo santo che ama, è necessario che siate misericordiosi, bontà,  umiltà, mansuetudine,  pazienza." (Colossesi 3,12)

Apre la bocca con saggezza e l'insegnamento della gentilezza è sulla sua lingua. (Proverbi 31, 26)

Quindi, se c'è qualche consolazione in Cristo, se c'è qualche conforto, frutto della carità, se c'è qualche comunione di Spirito,  se ci sono sentimenti di affetto e simpatia, rendete piena la mia gioia con un medesimo sentire, un medesimo amore, rimanendo unanimi e concordi. Non fate nulla per rivalità o vanagloria, ma con umiltà, considerando gli altri superiori a voi. Ciascuno non cerchi l'interesse proprio, per gli interessi degli altri. Abbiate in voi gli stessi sentimenti diCristo Gesù. (Filippesi 2, 1-5)

PAROLE DEGLI EROI


Siate gentili con tutti e severi con voi stessi. -S. Teresa d'Avila

MEDITAZIONE


Gentilezza: Uno dei frutti dello Spirito Santo; la qualità di provare simpatia e la preoccupazione per quelli in difficoltà o necessità. Si mostra nell' affabilità di parola, nella generosità di condotta e nelperdono delle offese subite (P. John Hardon, Dizionario cattolica moderna).

Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

venerdì 4 settembre 2015

ventunesimo giorno

Vergine clemente, prega che riceviamo il frutto di pazienza!


INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: perla famiglia e il matrimonio, per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali


ROSARIO - Glorioso


LA PAROLA DI DIO


E vi esortiamo, fratelli, ad ammonire  l'inattività,  ad incoraggiare i deboli di cuore, ad aiutare i deboli, siate pazienti con tutti loro. (1 Tess. 5,14)

Pertanto, dato che siamo circondati da un così gran nugolo di testimoni, dobbiamo anche, deposto ogni peso e il peccato che si aggrappa così da vicino, correre con perseveranza la gara che ci è posta davanti. (Ebrei 12, 1)

Possiate essere rafforzati con ogni energia secondo la sua gloriosa potenza per tutti e pazienti con gioia. (Colossesi 1,11)

Fratelli miei, quando siete caduti in varie prove, considerate tutto una gioia, sapendo che la prova della vostra fede esercita la pazienza, e la pazienza porta un lavoro alla perfezione, in modo che si possa essere perfetti in tutto, carente in nulla. (Giacomo 1, 2-4)

PAROLE DEGLI EROI


La pazienza è la compagna della saggezza. -S. Agostino

La pazienza è la radice e custode di tutte le virtù. -Papa S. Gregorio I

La virtù della pazienza è quello che più ci assicura la perfezione. -S. Francesco di Sales

Se vi è una vera via che conduce al Regno eterno, è certamente quella della sofferenza, pazientemente sopportato. - S. Colette

MEDITAZIONE



Pazienza: Una forma della virtù morale della fortezza. Essa permette di sopportare i mali presenti senza tristezza o risentimento in conformità con la volontà di Dio. La pazienza riguarda principalmente i mali causati da un altro. I tre gradi di pazienza sono: più basso: sopportare le difficoltà senza denuncia, tenendole all'interno interno, Medio:  usare le difficoltà per fare progressi nella virtù, più alto: desiderare la croce e afflizioni per l'amore di Cristo, di avere qualcosa da offrire, e di accettarle con gioia spirituale. (P. John Hardon, Dizionario cattolico moderna).

Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

giovedì 3 settembre 2015

ventesimo giorno

Vergine potente, prega che riceviamo il frutto della pace!


INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: per la famiglia e il matrimonio per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali


ROSARIO - Doloroso


LA PAROLA DI DIO


Il Signore darà forza al suo popolo; il Signore benedirà il suo popolo con la pace (Salmo 29,11).

Ma i mansueti erediteranno la terra; e godranno abbondanza di pace (Salmo 37,11).

Figlio mio, non dimenticare il mio diritto; abbi a cuore i miei comandamenti così lunghi giorni, e lunga vita, e la pace, si avvicineranno a te (Proverbi 3, 1-2).

Per chi brama la carne è la morte; ma per lo Spirito è vita e pace (Romani 8, 6).

"Il Dio della speranza vi riempia di ogni gioia e pace, come voi confidate in lui, in modo che possiate traboccare di speranza per la virtù dello Spirito Santo". (Romani 15,13)

PAROLE DEGLI EROI


Ma soprattutto preservare la pace del cuore. Questo è più prezioso di qualsiasi tesoro. Al fine di preservarla non c'è nulla di più utile di rinunciare alla propria volontà  sostituendola con la volontà del cuore divino. In questo modo la sua volontà può svolgere per noi tutto ciò che contribuisce alla sua gloria, e saremo felici di essere suoi sudditi e di fidarsi del tutto in lui. --S. Margherita Maria Alacoque

Chi se non Dio può dare la pace? Il mondo è sempre stato in grado di soddisfare il cuore? -S.Gerardo Maiella

La pace è meglio di una fortuna. -S. Francesco di Sales

MEDITAZIONE


Pace: la tranquillità dell'ordine. Pace è prima di tutto l'assenza di conflitto. Ma è l'esperienza della serenità, perché non c'è conflitto. E 'la calma che accompagna l'accordo di volontà umane, ed è alla base di ogni società ben ordinata (P. John Hardon, Dizionario cattolico moderna).

Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

mercoledì 2 settembre 2015

diciannovesimo giorno

Vergine degna di lode, prega che riceviamo il frutto della gioia!


 INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: per la famiglia e il matrimonio, per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali


ROSARIO - Gioioso


LA PAROLA DI DIO


Hai fatto conoscere le vie della vita; tu mi riempi di gioia con la tua presenza. Alla tua destra sono delizie, fino alla fine. (Salmo 16:11)

Il suo padrone gli disse: Va bene, servo buono e fedele. Poiché sei stato fedele nel poco, ti darò autorità su molte cose. Prendi parte alla gioia del tuo padrone '. (Matteo 25:21)

PAROLE DEGLI EROI


"La gioia è una rete d'amore con cui catturi le anime." - Madre Teresa

La gioia è molto contagiosa; di conseguenza, sii sempre pieno di gioia. -Madre Teresa

Siamo a disposizione di Gesù '. Se lui vuole che tu sia malato a letto, se ti vuole proclamare la sua opera per la strada, se vuole che tu sia a pulire i bagni per tutto il giorno, va bene, va tutto bene. Dobbiamo dire, "Io appartengo a te. Puoi fare quello che vuoi." E questa è la nostra forza. Questa è la gioia del Signore. -Madre Teresa

I frati  evitino di sembrare cupi, tristi e offuscati, come gli ipocriti; ma lascino  che uno li trovi gioiosi nel Signore, amabili, gentile, quando li si incontra. -S. Francesco

MEDITAZIONE


Gioia: Nella letteratura spirituale, il sentimento suscitato dalle aspettative o dal possesso di un bene. Uno dei frutti dello Spirito Santo. Emozioni gioiose influenzano il corpo, ma sono essenzialmente nelle facoltà superiori dell'anima. Differisce dal piacere, che può influenzare lo spirito umano, ma è originario di qualche sensazione fisica. Così la gioia è posseduto da angeli e da esseri umani, e la sua fonte è la volontà razionale (P. John Hardon, dizionario cattolica moderna).

Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN

martedì 1 settembre 2015

diciottesimo giorno

Vergine degna di onore, prega che riceviamo il frutto della carità!

(dal sito www.54days.org)

INTENZIONI DI PREGHIERA DEL ROSARIO: per la famiglia e il matrimonio, per la pace, la sacralità della vita umana, la libertà religiosa e le vostre intenzioni personali


ROSARIO - Glorioso


LA PAROLA DI DIO


Dio è amore. Chi vive nell'amore dimora in Dio e Dio in lui. (1 Giovanni 4,16)

PAROLE DEGLI EROI


"I nostri cuori sono stati fatti per Te, o Signore, e sono inquieti finché non riposano in te". -S. Agostino

"I frutti di carità sono la gioia, la pace, e la misericordia. La carità esige la beneficenza e la correzione fraterna, è benevolenza, favorisce la reciprocità e rimane disinteressato e generoso. E' amicizia e  comunione. L'amore è di per sé il compimento di tutte le nostre opere,  è l'obiettivo, è il motivo per cui si corre:.. corriamo verso di esso, e una volta raggiunto, in esso troveremo riposo -S. Agostino

La carità porta alla vita nuova coloro che sono spiritualmente morti. -S. Tommaso d'Aquino

La carità è la forma, il motore, la madre, e la radice di tutte le virtù. -S. Tommaso d'Aquino

Tutto è fatto per la carità, e la carità  è di Dio. -S. Francesco di Sales

Amare Dio, servire Dio: tutto è in questo. - Santa Chiara d'Assisi

MEDITAZIONE


E' con questa potenza dello Spirito che i figli di Dio possono portare frutto. Colui che ci ha innestati sulla vera Vite, farà sì che portiamo "il frutto dello Spirito:.... Amore, gioia, pace, pazienza, benevolenza, bontà, fedeltà, mitezza, dominio di sé". "Noi viviamo dello Spirito"; quanto più rinunciamo a noi stessi, tanto più noi "camminiamo dallo Spirito." (CCC 736).

Frutti dello Spirito Santo: opere soprannaturali che, secondo S. Paolo, manifestano la presenza dello Spirito Santo. Quello che li compie riconosce la presenza di Dio con la felicità che sperimenta, e gli altri riconoscono la presenza divina testimoniando queste buone opere (Galati 5: 22-23). Essi sono, in altre parole, gli effetti identificabili dello Spirito Santo. Nel testo Vulgata sono: amore, gioia, pace, pazienza, benevolenza, bontà, la longanimità, mitezza, la fede, la modestia, continenza e castità.

Frutto della Carità: frutto dello Spirito e pienezza della Legge, la carità tiene i comandamenti di Dio e del suo Cristo: "Rimanete nel mio amore Se osserverete i miei comandamenti, rimarrete nel mio amore (CCC 1824)..

Per la tua santa e immacolata Concezione, o Maria, liberarci dal male. AMEN